27.3 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

Parco Laguna Nord a Venezia, 700 firme raccolte contro la creazione dell’area

HomeNotizie Venezia e MestreParco Laguna Nord a Venezia, 700 firme raccolte contro la creazione dell'area

pace in laguna di venezia

Sarà Aprile il mese in cui il Consiglio comunale varerà una delibera per la creazione del Parco della laguna nord.

Con i suoi 16mila ettari, isole comprese, il progetto è fortemente voluto da Ca’Farsetti, ma non allo stesso modo da una parte dei residenti, come ad esempio chi vive la pesca e i viaggi in barca come un hobby o un modo per rilassarsi, cose che, hanno paura, non potranno più fare con la creazione del Parco.

Sabato, infatti, il Comitato risorse vitali, ha raccolto 700 firme in due ore presso piazzale Roma.

«Applicando le dure leggi sui parchi – spiegato Massimo Paravicini, presidente del Comitato – impediranno la vita e la libertà di un popolo che non vuole scomparire».

Sul gazebo posto vicino a Calatrava anche il capogruppo della Lega e presidente del Coordinamento remiere Giovanni Giusto, che ha così espresso il suo parere: «L’ipotesi Parco dichiarerà definitivamente conclusa la nostra naturale e millenaria storia del vivere come unicità il nostro ambiente».

Ma Gianfranco Bettin, assessore all’Ambiente, non ci sta e negando che ci saranno nuovi vincoli: «L’idea è quella di fare la ‘Camargue italiana’, promuovendo un turismo legato alla pesca e allo stile ‘slow’, semplificando anche la vita di chi ci abita già».

Redazione

[24/03/2014]

Riproduzione vietata

(foto: Iginio Gianeselli)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.