8.1 C
Venezia
domenica 28 Novembre 2021

Parco Don Sturzo di Mestre, a giugno sarà pronta la prima parte

HomeMestre e terrafermaParco Don Sturzo di Mestre, a giugno sarà pronta la prima parte
la notizia dopo la pubblicità

parco bissuola giochi

Tra due mesi, a giugno, rivedrà la luce la zona ad est, mentre da settembre si inizierà a lavorare alla parte ovest. Inizia così la bonifica del parco Don Sturzo a Mestre, lì dove una volta c’erano le cave Casarin.

Ieri l’assessore ai Lavori pubblici Alessandro Maggioni assieme a quello dell’Ambiente Gianfranco Bettin, hanno reso pubblico il programma per la riqualificazione della zona.

Cantieri che sono rimasti aperti degli anni e hanno subito rallentamenti a causa del ritrovamento dell’amianto prima e alla rinuncia della ditta incaricata poi.

Intanto nella parte disinquinata si è piantato nuova flora e si è installato un sistema d’irrigazione. Come assicurato dagli assessori, a breve verranno messe le panchine e i giochi per i più piccoli e poi toccherà all’Arpav ad effettuare il collaudo.

Ci vorranno, invece, tempi più lunghi per la zona ovest del parco. Questo perché alla nuova gara per l’appalto si sono presentate sì 15 ditte, ma essendo ‘offerte anomale’ come dichiara da Ivano Turlon, responsabile del procedimento, l’organizzazione si è riservata ancora un altro mese per scegliere il vincitore.

In ogni caso la previsione è che si finisca l’interno intervento per la primavera 2015.

Questa è una delle zone più inquinate della città ed è solo grazie ai cittadini, come sottolineato da Maggioni e Bettin, che si è riusciti a migliorare alcune aree critiche. I residenti però si sono spesso lamentati della lunga durata di questi lavori e ancora oggi si possono vedere degli striscioni di protesta appesi sulle transenne dei cantieri.

Rimane, invece, ancora da decidere cosa fare del terzo lotto, quello relativo alle aeree verdi che si trovano accanto alla chiesa di San Pietro Orseolo e ai condomini di viale e via De Nicola.

Sara Prian

[17/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Rapina in villa sul Terraglio pistole in pugno, minacciata bambina

Rapina odiosa a Mogliano, domenica sera. Sono circa le 19 e 30, quando quattro malviventi con passamontagna in faccia, irrompono nella villa sul Terraglio con le pistole in mano. Immobilizzano il proprietario, il petroliere Giancarlo Miotto di 79 anni, la moglie, e non...

Festa riuscita? Ve la racconto io la festa: un Rave in via Garibaldi. Lettere

Gentile direttore, vorrei sapere perché tutti contribuiscono a portare avanti questa farsa degli eventi in sicurezza quando invece è solo un'attività di facciata. Situazione di questa notte: un esercito di agenti a controllare che i residenti si posizionassero diligentemente entro gli spazi...

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott. Dina Sandon è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

Automobilista litiga con ciclisti, fa inversione e li mette sotto come birilli

Litigio tra un gruppo di ciclisti ed un automobilista che li stava superando. L'automobilista fa inversione di marcia con l'automobile, punta dritto gli uomini in bici e li colpisce come birilli. Ne mette sotto due prima di fuggire. Uno degli uomini è...

Controluce di Venezia. Foto di Iginio Gianeselli

Controluce. Splendido effetto, se ben usato, che marchia i toni chiaroscuri. Venezia, come sempre, si presta come splendida modella e lo scatto non può che essere affascinante. Grazie a Iginio per la foto. didascalia: Controluce di Venezia autore: Iginio Gianeselli invia una foto torna all'archivio delle foto

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

Se un lavoratore ha l’Indennità di Disoccupazione e al tempo stesso lavora «in nero» cosa accade?

Al lavoratore che ha reso all'INPS o al Centro per l'Impiego la dichiarazione dello stato di disoccupazione può essere contestato il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico (art. 483 c.p.) che prevede la sanzione della reclusione fino a due anni.

Venezia salva la motonave “Concordia”, non sarà smantellata

A Venezia nuova vita per la motonave Concordia. Il Consiglio di Amministrazione di Actv S.p.A. ha deliberato di non procedere alla demolizione della motonave Concordia, ormai fuori servizio dalla fine del 2010 ed attualmente classificata come "galleggiante". La decisione è stata presa a...

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...