Panettoni molla: ‘Dopo fusione tra Actv, Avm e Vela non più responsabilità operative’

ultimo aggiornamento: 11/02/2014 ore 19:01

165

panettoni avm actv venezia

Marcello Panettoni ha presentato ufficialmente questa mattina, nel corso della seduta del Consiglio di Amministrazione della società, le sue dimissioni da presidente di Avm.

“Dopo il perfezionamento dell’operazione di ristrutturazione, che ha portato alla fusione tra Actv, Avm e Vela – ha spiegato Panettoni – ero di fatto un presidente senza più responsabilità operative: da qui la mia decisione di lasciare, con l’intento però di continuare a lavorare per il bene della città, anche come presidente di Asstra, l’associazione nazionale che raggruppa le aziende del trasporto pubblico locale in Italia. Con Actv è stato fatto in questi ultimi otto anni anche un grande lavoro riguardo alla infomobilità, alla bigliettazione, al rinnovo della flotta, alla ristrutturazione dei pontili, all’avvio del sistema dei tornelli.”

“E’ giusto ringraziarlo – ha dichiarato il sindaco Giorgio Orsoni – per il grande lavoro svolto in questi anni non solo per l’azienda ma per l’intera città. Addirittura con un anno di anticipo, nonostante le difficoltà finanziarie, sono stati infatti raggiunti gli obiettivi che questa Amministrazione comunale si era proposta, con la creazione di un’unica holding nel settore del trasporto pubblico, che ci sta consentendo di abbattere i costi e aumentare l’efficienza. Un risultato ottenuto grazie anche alla collaborazione dei sindacati e dei lavoratori interessati, che hanno fatto con noi fronte comune dopo il drastico taglio dei finanziamenti ad Actv deciso dalla Regione nel maggio del 2012.”

“Con le dimissioni di Panettoni, che sono state irrevocabili, nonostante lo avessi sollecitato a rimanere – ha concluso Orsoni – si chiude un capitolo importante per la storia della nostra città, un capitolo che possiamo archiviare con grande soddisfazione per quello che è stato fatto e perché sono stati posti i giusti presupposti per il futuro. Oltre che nel settore del trasporto pubblico stiamo lavorando anche col resto delle partecipate, per snellirle e razionalizzarne l’attività.”

Redazione

[10/02/2014]

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here