29.8 C
Venezia
sabato 31 Luglio 2021

Oriago di Mira, artigiano orafo trovato impiccato

HomeCittà Metropolitana di VeneziaOriago di Mira, artigiano orafo trovato impiccato

ragazzo disperato salvato dal suicidio

Tragica scoperta quella avvenuta lunedì mattina in una villetta di Oriago di Mira (Ve). Una donna e suo padre si sono diretti al capanno degli attrezzi della casa di lei per cercare un arnese che serviva all’uomo, quando, aperta la rimessa, i due si sono trovati davanti il corpo esanime del marito di lei, appena suicidatosi impiccandosi.

I due hanno provato a togliere il cappio di corda dal collo del 52enne, ma invano, l’uomo era ormai deceduto. Era un artigiano orafo, titolare di un laboratorio e padre di una bambina di 12 anni.

L’orafo aveva accusato già da alcune settimane, che il settore non andava bene, risentendone per la crisi economica, ma la moglie certo non pensava potesse arrivare a tanto.

In famiglia, i parenti avevano cercato di stargli vicino, non c’erano particolari problemi e sebbene avesse un carattere solitario, amava il suo mestiere ed era circondato dall’affetto dei suoi cari. ‘’Scusatemi, vi voglio bene’’, questo quanto scritto sul bigliettino lasciato alla moglie e alla figlia, senza una spiegazione per il fatale gesto.

Moglie e suocero hanno immediatamente avvertito i Carabinieri di Mira, che sono arrivati sul posto insieme ad un pubblico ministero, che escludendo l’omicidio o l’istigazione al suicidio, catalogando l’atto come autolesionistico, ha acconsentito a mettere la salma a disposizione dei familiari.

Alice Bianco

[12/03/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. Eri una persona straordinaria, sempre pronto ad aiutare….hai lasciato un grande vuoto…ti ricorderemo sempre per i tuo gran cuore…ciao

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.