31.4 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Operazione interforze contro l’abusivismo

HomeNotizie Venezia e MestreOperazione interforze contro l'abusivismo

venditori abusivi venezia san simeon circondano poliziotto

Operazione interforze contro il fenomeno dell’abusivismo commerciale, nel pomeriggio di ieri, giovedì 21 agosto.
Personale della Questura di Venezia – Commissariato P.S. “San Marco”, in collaborazione con personale della Polizia Locale di Venezia, ha operato nel centro storico della città lagunare. Ciò con il fine di prevenire e reprimere il fenomeno dell’abusivismo commerciale con particolare riferimento al contrasto della vendita di merce contraffatta (spesso operato da soggetti stranieri non in regola sul territorio nazionale).

Il servizio, terminato nella tarda serata, ha visto l’impiego di 16 operatori: “attenzionate” le zone di Venezia a maggiore afflusso di turisti e cittadini, quali la stazione ferroviaria di Santa Lucia, San Simeon Piccolo, Ponte degli Scalzi, Strada Nuova, Lista di Spagna, Campo San Geremia San Polo, Rialto, Santa Stefano, San Marco, Castello e la zona dell’Accademia.

Mentre non si è rilevatra alcuna presenza di soggetti intenti alla vendita ambulante nei luoghi solitamente battuti dai venditori, gli agenti sorprendevano 7 di essi nei pressi del ponte di Rialto, mentre altri, alla vista delle uniformi che si stavano avvicinando, si davano a una precipiotosa fuga nelle calli circostanti, abbandonando a terra la mercanzia che avevano con sé.

Tra gli identificati, un cittadino senegalese e 6 originari del Bangladesh. Quasi tutti sono risultati regolari sul territorio nazionale, eccetto uno dei cittadini del sud est asiatico, il quale, privo di documenti, è stato sottoposto alla procedura identificativa e inviatato presso gli uffici della Questura di Venezia – sede di Marghera per rendere conto della propria posizione sul territorio nazionale.

A seguito dell’intervento degli operatori oltre 260 oggetti tra borse in similpelle, palline antistress, dardi volanti luminosi, cavalletti fotografici e giocattoli di verio tipo sono stati sequestrati.

I seggetti identificati sono stati condotti presso i locali delle Forze dell’Ordine e qui sanzionati ai sensi della normativa vigente.

I controlli proseguiranno ancora nel corso dell’estate al fine di prevenire e reprimere il fenomeno.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.