20.3 C
Venezia
martedì 28 Settembre 2021

OMICIDIO MEREDITH | Sollecito e Amanda, processo da rifare

HomeNotizie NazionaliOMICIDIO MEREDITH | Sollecito e Amanda, processo da rifare

La Cassazione ha deciso, il processo d'appello che aveva assolto Raffaele Sollecito e Amanda Knox per l'omicidio di Meredith Kercher deve essere celebrato nuovamente. La Suprema Corte ha quindi accolto il ricorso del Pg di Perugia che aveva chiesto l'annullamento della sentenza di secondo grado con cui erano stati assolti i due ex fidanzati “perché il fatto non sussiste”.
La Cassazione ha «rivalutato il complessivo quadro probatorio che era stato mortificato da una lettura parziale dei singoli indizi» secondo quanto ha riferito il pubblico ministero Manuela Comodi, che ha sostenuto l'accusa sia in primo grado che in appello. «E' stata rilevata – aggiunge il magistrato – la palese illogicità  della decisione di secondo grado, che ha ignorato il 70% degli elementi di accusa». La Corte Suprema ha deciso che il nuovo processo dovrà  essere celebrato dalla Corte d'Appello di Firenze. Nel frattempo i due imputati non saranno oggetto di provvedimenti cautelari, non dovranno quindi tornare in carcere.

«Sono delusa, non mi credono. Non importa ciò che accadrà : io e la mia famiglia continueremo la nostra battaglia legale, fiduciosi nella verità  contro accuse errate» ha detto Amanda Knox al suo legale italiano, l'avvocato Carlo Dalla Vedova che l'ha informata della decisione della Cassazione di disporre un nuovo processo d'appello per l'omicidio di Meredith Kercher .

Ha accolto, invece, in lacrime la notizia dell'annullamento del processo d'appello a Raffaele Sollecito ed Amanda Knox per l'omicidio di Meredith Kercher, la sorella della studentessa, Stephanie. «Sono felice…», ha detto al legale di famiglia, l'avvocato Francesco Maresca.

«Pensavo si potesse mettere la parola fine a questa vicenda». E' stato invece il primo commento di Raffaele Sollecito, parlando con l'avvocato Luca Mauri, uno dei suoi difensori. «Oggi è il suo compleanno, compie 29 anni, ma non deve essere deluso perché è innocente». «Sono deluso. Ma io sono innocente e posso continuare ad andare avanti a testa alta» ha aggiunto Sollecito.

Roberto Dal Maschio
[redazione@lavocedivenezia.it]

Riproduzione Vietata
[26/03/2013]


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor