COMMENTA QUESTO FATTO
 

valanga di neve Livinallongo

Molta paura ma fortunatamente nessun danno per la valanga di questa mattina nella frazione di Levinè di Livinallongo, in provincia di Belluno.

Dopo la grande slavina staccatasi settimane fa, oggi alle 8.40 la cima del Col di Lana ha scaricato una nuova grande massa di neve che è scesa per circa 800 metri con un fronte di 50-60. La valanga è arrivata a coprire parte della strada comunale e, ancora più sotto (circa 30 metri) la strada regionale 48, proseguendo la sua corsa per altri 300 metri fino al fondovalle, dove ha bloccato per alcuni momenti lo scorrimento del torrente Cordevole.

Secondo le prime testimonianze pare che al momento della precipitazione sulla Regionale i sensori avevano fatto scattare il semaforo rosso, impedendo così il passaggio alle auto dove è caduta la slavina. Il Soccorso alpino di Livinallongo e l’unità cinofila hanno eliminato ogni preoccupazione sull’eventuale presenza di pedoni, il rischio riguardava soprattutto la strada frazionale.

Le squadre si sono poi spostate sull’accumulo principale a fondo valle, per verificare che la neve non avesse trascinato via anche alcuni mezzi di trasporto. La verifica ha escluso il coinvolgimento di auto e persone ma la strada regionale per ora rimarrà chiusa, per evitare il rischio di nuove valanghe.

G.Prad.

[10/03/2014]

Riproduzione vietata

 
ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000
 

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here