17.9 C
Venezia
sabato 18 Settembre 2021

Notte brava di un 24enne marittimo turco: finimondo a Chioggia

HomeLido di VeneziaNotte brava di un 24enne marittimo turco: finimondo a Chioggia

polizia volante sera

E’ finita con un provvedimento d’arresto la notte brava di un marittimo turco, tale Avci Erhan, di 24 anni, che stanotte ha creato non pochi problemi alle Forze dell’Ordine di Chioggia, dove il giovane si trovava dopo essere sbarcato da una motonave del proprio paese ormeggiata nel porto commerciale della città.

Poco dopo le 23.00 di ieri sera, infatti, la volante del Commissariato di Corso del Popolo era dovuta intervenire in prossimità di un distributore di carburante accanto alla località di Borgo San Giovanni: qui, due donne, a bordo di un’auto in transito, erano state aggredite da parte di un uomo a piedi che si era poi allontanato.

Gli agenti, giunti in prossimità del luogo segnalato, venivano avvicinati da una Guardia Giuratache riferiva di essere appena stato a sua volta aggredito dal medesimo individuo con un pugno al volto mentre era intervenuto in soccorso di una donna, la quale, seduta al posto di guida della propria auto, era stata percossa dello stesso individuo.

Poco prima, infatti, il soggetto si era piazzato in mezzo alla strada proprio di fronte all’auto della donna (in quel momento in auto insieme al figlio) obbligandola a fermarsi per non investirlo.

Nemmeno il tempo di verbalizzare che cosa fosse accaduto poco prima, che al 113 giungeva una nuova richiesta di intervento dalla zona deposito ACTV, poco distante dal luogo dell’accaduto: un uomo, verosimilmente lo stesso, stava tentando di rubare un’autovettura dopo averne aggredito il proprietario.

La vittima, un autista 45enne che aveva da poco terminato il proprio turno di lavoro e stava per tornare a casa, ha raccontato ai poliziotti di essersi trovato davanti l’uomo (sempre lo stesso, data la descrizione) non appena aveva avviato il motore della propria auto. L’aggressore, volendo evidentemente rubare il mezzo, lo aveva assalito con violenza, scaraventandolo fuori dall’abitacolo.

L’auto, una VW Golf, era ancora nei pressi, dato che il giovane rapinatore, non pratico della zona, stava cercando l’uscita per allontanarsi. La volante, individuata l’auto, l’ha subito bloccata ponendosi alle sue spalle, impedendole, di fatto, qualsiasi altra direzione di marcia.

A bordo, un giovane in palese stato di ebbrezza alcolica, con addosso i capi d’abbigliamento segnalati da tutte le vittime incontrate nel corso della scorribanda: tra l’altro, il giovane risultava anche ferito al polso e ad un dito della mano destra.

Lesioni che lo stesso si era probabilmente provocato nel tentativo (maldestro) di rubare un’altra autovettura poco prima in prossimità della stazione ferroviaria, dato che nella circostanza un residente aveva chiamato i Carabinieri dopo aver sentito il rumore di un vetro infranto e un individuo scappare a piedi dal garage di sua proprietà, imprecando in lingua straniera.

Condotto presso gli uffici del Commissariato clodiense, il giovane è stato identificato per il marittimo turco Avci Erhan di 24 anni, imbarcato su una motonave ormeggiata in porto.

Mentre le vittime del giovane sono state soccorse e medicate per i traumi subiti (7 giorni di prognosi per la guardia giurata e per la donna aggredita), il giovane turco è stato dichiarato in arresto per i reati di tenta rapina e lesioni personali.

E’ stato quindi trattenuto all’interno delle camere di sicurezza del Commissariato in previsione del processo per direttissima.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor