Museo Islamico a Venezia, proposta di Letta con Orsoni favorevole

ultimo aggiornamento: 04/02/2014 ore 13:48

88

canal grande veduta venezia

Un “museo islamico” nazionale potrebbe essere aperto sul Canal Grande, a Venezia. E’ il presidente del Consiglio Enrico Letta a lanciare la proposta di una possibile partnership con il Qatar per realizzare un museo islamico nella città lagunare, annunciata durante una conferenza stampa a Doha, dove si trova per una visita istituzionale.

«Abbiamo preso l’impegno di esplorare l’opportunità di costruire un museo islamico a Venezia sul Canal Grande», ha detto il premier, per poi aggiungere di aver «discusso di questa opportunità, dobbiamo vedere e fare una valutazione profonda di questo progetto».

Nel corso dell’incontro con l’emiro si sarebbero discussi più argomenti, dalle partnership dell’Italia con il Qatar per l’organizzazione dei mondiali di calcio del 2022 alle opportunità d’investimento a al piano delle privatizzazioni. Quello che però ha fatto sobbalzare dalle sedie è stata la dichiarazione del progetto museale islamico a Venezia, completamente sconosciuto e inatteso.

La notizia ha iniziato a fare il giro del mondo e sta spopolando sui social network, dove i veneziani sono già insorti per dire “no” ad un progetto di cui nulla si sapeva fino a poche ore fa, nonostante la pubblica approvazione di Orsoni. Non hanno tardato ad arrivare nemmeno le risposte politiche, come il secco rifiuto del capogruppo della Lega Nord in Senato Massimo Bitonci.

«Da veneto mando al premier un messaggio chiaro: non vogliamo alcun museo islamico a Venezia». Bitonci ha inoltre aggiunto che Letta farebbe meglio a concentrarsi sulla crisi economica «invece di pensare a come favore e diffondere l’Islam». Ha aggiunto.«Ora il Veneto ha bisogno di altro.

E ancora: «Se davvero ci sono forze e risorse per promuovere musei, allora pensiamo a un progetto per diffondere la cultura e la tradizione veneta».

Giorgia Pradolin

[04/02/2014]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here