19.9 C
Venezia
sabato 18 Settembre 2021

Movimento dei forconi, la linea dura di Alfano

HomeCronacaMovimento dei forconi, la linea dura di Alfano

manifestazione protesta disoccupazione giovani disoccupati

La protesta del movimento dei Forconi continua con alti e bassi. Anche ieri l’Italia ha avuto rallentamenti per presidi, blocchi e manifestazioni.

«Non accetteremo che le città vengano messe a fuoco». Instaura la linea dura il vicepremier e ministro dell’Interno Angelino Alfano, mentre al ministero dei Trasporti è stato convocato un tavolo per gli autotrasportatori per martedì prossimo.

I punti più caldi della protesta sono stati anche ieri Torino e Genova, e più in generale tutta la Liguria. È stata bloccata la linea ferroviaria GenovaVentimiglia, mentre a Savona un gruppo di manifestanti ha minacciato di bruciare i libri di una libreria.

A Milano c’è stato un concentramento particolare a piazzale Loreto, mentre a Napoli c’è stato un volantinaggio in piazza Carlo III e a Battipaglia è stato chiuso lo svincolo dell’autostrada.

In Sicilia si è registrato un arresto in provincia di Messina a causa di un diverbio scoppiato che è sfociato in un’aggressione di un uomo che ha colpito un automobilista con una chiave inglese. In Puglia i commercianti sono stati costretti a chiudere i negozi a Barletta e ad Andria.

Intanto vanno incontro verso i manifestanti i leader di Forza Italia Silvio Berlusconi e quello del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo. Berlusconi ha aperto le porte di Forza Italia al movimento dei Forconi e li incontrerà oggi nel pomeriggio, alle cinque.
Grillo ha invece lanciato un appello ai poliziotti (prendendo spunto da quel gruppo che ieri si è tolto il casco davanti ai manifestanti) ai carabinieri e all’esercito. «Vi chiedo di non proteggere più questa classe politica che ha portato l’Italia allo sfacelo, di non scortarli con le loro macchine blu o al supermercato, ma invece di unirvi alla protesta del popolo».

Mario Nascimbeni

[11/12/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor