5.9 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

Movimento 5 Stelle su scuole sporche: ‘Genitori, chiedete l’accesso agli atti e controllate’

HomeLettereMovimento 5 Stelle su scuole sporche: 'Genitori, chiedete l'accesso agli atti e controllate'
la notizia dopo la pubblicità

pulizie nelle scuole bidelli

Con riferimento alla questione “scuole sporche”, il M5S considera la vicenda degli ordinativi principali di fornitura (OPF, ovvero la richiesta d’inizio fornitura da parte di ciascuna scuola) e dei relativi Piani dettagliati delle Attività (PDA, ovvero il capitolato confezionato ad hoc per ciascuna scuola), come una questione fondamentale.

“Quando è scoppiato il caso delle “scuole sporche” sostiene Placella consigliere M5S, “la cosa più sensata ci è sembrata di chiedere conto, durante la commissione comunale, dei documenti contrattuali tra le scuole e la ditta nonché l’audizione dei dirigenti scolastici al pari di quanto fatto, con solerzia, dall’amministrazione di Mira”.

Placella ha fatto dunque richiesta di accesso agli atti all’Assessora Agostini, proprio con riferimento ai Piani delle Attività e a tutti gli atti legati all’appalto applicato alle singole scuole, verbali inclusi.

La risposta dell’Assessora è stata tuttavia che i Piani di Attività delle singole scuole erano ancora in corso di definizione anche se ciò è solo parzialmente vero visto che, ad esempio, quello del plesso Morosini di Venezia, era già bell’e pronto.

Mettendo da parte, per un attimo, i Piani dettagliati delle Attività va detto che dovevano almeno esser pronti gli Ordinativi Principali di Fornitura, che però non sono stati forniti al consigliere.

L’eventualità, ad ogni modo, che gran parte o addirittura tutte le scuole non avessero stipulato i contratti con la ditta, ci sembra ancor più grave a fronte di un servizio che doveva iniziare il 1 gennaio. Possibile che le scuole non avessero ancora i Piani delle Attività, atti che, per convenzione, devono essere redatti prima dell’inizio del servizio e vanno a costituire parte integrante del vincolo contrattuale con la scuola?

A tale domanda forse è già stata fornita una risposta parziale dal comportamento di strenua resistenza del dirigente dell’Istituto Morosini alle richieste di accesso agli atti fatte dai genitori, secondo quanto riferito ieri dalla stampa locale.

Il Movimento 5 Stelle invita i genitori delle scuole interessate a moltiplicare le richieste di accesso agli atti e, a tal fine, metterà a disposizione sul proprio sito un modello-tipo di richiesta.

“Così almeno potremo ragionare sulla base di dati certi e individuare le singole responsabilità” dichiara Placella che aggiunge poi: “provvederò ad inviare ufficialmente a mio nome le stesse richieste a tutti i dirigenti scolastici”.

La sensazione, comunque, per quanto riguarda l’amministrazione veneziana, è che non si voglia “pestar troppo i piedi” alla società appaltatrice. Forse, anche per il sostegno finanziario in campagna elettorale, della stessa MANUTENCOOP, a favore di alcuni esponenti di spicco del PD.

Posto che, in ogni caso, la situazione va risolta a Roma con un maggior stanziamento di risorse da parte del Ministro Carrozza e, di conseguenza, con la ripetizione ex novo della gara espletata da CONSIP S.p.A. il M5S suggerisce, nel frattempo, a tutti i genitori di richiedere la costituzione, per ciascun Istituto Comprensivo, di una specifica Commissione di controllo dell’igiene e della pulizia.

Un organismo partecipativo composto cioè da rappresentanti dei genitori e dal personale scolastico con compiti di rilevazione (all’occorrenza anche quotidiana) della qualità del servizio erogato nonché di segnalazione di eventuali carenze alle competenti autorità amministrative affinché si provveda sia a risolverle subito sia, in caso di costanti inadempienze, ad attivare l’iter ispettivo e l’applicazione delle penali espressamente previste dal contratto di appalto.

Movimento 5 Stelle
Venezia

[31/01/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

“Non mi hanno fatto entrare all’Ospedale di Venezia per accompagnare mia figlia”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. Buongiorno sono una cittadina italiana. Martedì ho accompagnato mia figlia di 10 anni a fare una visita in ospedale di Venezia ma all' ingresso non mi hanno fatto entrare perché non ho il "Green Pass". Ma secondo voi è possibile lasciare...

Amira Willighagen: il video della bambina di 9 anni che fa sbiancare i giudici di Holland got talent

Amira Willighagen è una bambina olandese assolutamente normale, se non fosse per il fatto che ha un dono eccezionale, e il video qui sotto lo sta a dimostrare. Per lei si sono scomodati i più famori critici internazionali, e c'è chi addirittura...

Mestrino condannato per violenze sessuali alla bimba di 6 anni

Venezia. Un abominevole abuso ai danni di una bambina di sei anni. Le parole, la sentenza e le pene adeguate all’orrore di questo abominevole abuso, le assegnerà la Giustizia a colui che si stenta a chiamare uomo, colui che ha commesso reati...

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".

Giardinetti Reali di Venezia: eliminate due balaustre per dar spazio ai trasporti turistici. Lettere

"Recinzione Napoleonica ripristinata a San Marco dopo 14 anni di battaglie e un esposto del Prof. Mozzatto, ma subito rimossi ben due tratti della storica balaustra per fare dei pontili turistici: continua lo scempio a Venezia per dal posto alle attività...

Banchi souvenir in Piazza San Marco: più grandi e più ordinati

In arrivo nuove regole per i banchi di souvenir in piazza San Marco: stamani il sopralluogo sul posto  dell'assessore Costalonga. Il Comune è infatti al lavoro per riformare il vecchio regolamento per gli ambulanti del mercato di piazza San Marco, risalente al...

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

19enne di Pianiga trovato morto a Padova. La disperazione della famiglia. Di Andreina Corso

Un ragazzo muore a 19 anni a Padova, all’interno di un capannone abbandonato poco distante dal Parco delle Mura, frequentato da chi si trova a vivere in strada, a cercare riparo e rifugio per la notte che sembra coprire con una...

Walter Onichini è in carcere, Zaia: “Mattarella conceda la grazia”

Caso Onichini: Zaia chiede la grazia per il macellaio che è in carcere per aver sparato al ladro. "Mi rivolgo al capo dello Stato e chiedo che venga concessa la grazia a Walter Onichini", sono state le parole del presidente della Regione...

Giardinetti Reali di Venezia: eliminate due balaustre per dar spazio ai trasporti turistici. Lettere

"Recinzione Napoleonica ripristinata a San Marco dopo 14 anni di battaglie e un esposto del Prof. Mozzatto, ma subito rimossi ben due tratti della storica balaustra per fare dei pontili turistici: continua lo scempio a Venezia per dal posto alle attività...