20.1 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Mose di Venezia, bando di gara per le ultime paratoie

HomeLido di VeneziaMose di Venezia, bando di gara per le ultime paratoie

mose prova paratoie

Fasi finali del progetto che difenderà Venezia e la laguna dai fenomeni di alta marea, il Mose infatti è sempre più vicino alla conclusione (prevista e garantita dal Consorzio Venezia Nuova, entro il 2016), mentre proprio in questi giorni è partito il bando di gara per la costruzione delle ultime paratoie della bocca di porto di Chioggia.

Il bando è stato pubblicato il 15 marzo scorso e prevede i lavori di costruzione di 20 paratoie per un costo totale, a base dell’asta, di 25, 5 milioni di euro. Le proposte dovranno arrivare al Cvn entro il 7 maggio e il 12 inizierà la scrematura.

730 i giorni che mancano al 31 dicembre 2016, due intensi anni quindi, per completare l’opera che salvaguarderà Venezia e il suo ecosistema. Come è solito però, le gare d’appalto spesso sono intralciate da ricorsi da parte delle imprese non scelte per i lavori e questo potrebbe rappresentare un ostacolo alla realizzazione finale del progetto, entro l’anno indicato.

Nel frattempo si deve ancora concludere anche la gara riguardante altre 21 paratoie a Malamocco, aperta il 21 febbraio e che terminerà fra due settimane.

Intanto in questi giorni al Sud, a Palermo, la Fincantieri sta iniziando a costruire le paratoie che andranno a collocarsi alla bocca di porto del Lido, a San Nicolò, mentre arriverà oggi da Trieste, la seconda porta della conca di navigazione di Malamocco, che farà entrare le navi superiori alle 46 mila tonnellate, anche con il Mose chiuso.

La conca sarà attiva già dal mese di giugno e consentirà alle navi di passare anche mentre si staranno poggiando dei cassoni (la prima posa è prevista per la metà di questo mese).

Redazione

[31/03/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.