27.3 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

Morte Philip Seymour Hoffman, potrebbe aver salvato altre persone

HomeSpettacoloMorte Philip Seymour Hoffman, potrebbe aver salvato altre persone

aaron sorkin, philp seymour hoffman

Le rivelazione sul Time di Aaron Sorkin, amico sceneggiatore di Philip Seymour Hoffman, stanno già facendo il giro del mondo.

Il creatore di The Newsroom ricorda che con l’attore aveva due cose in comune: erano padri di bambini piccoli ed erano ex tossicodipendenti.

I due si erano conosciuti sul set de ‘La guerra di Charlie Wilson’ e Hoffman e Sorkin passavano i minuti di pausa a ricordare momenti del loro passato in balia delle sostanze stupefacenti.

Come rivelato dallo sceneggiatore, quei racconti non sembravano folli, avevano trovato nell’altro una persona che potesse comprendere le pazzie fatte sotto i fumi della droga.

Sorkin ha rivelato poi che Hoffman gli consigliato di continuare a ritenersi fortunato per la sua paura per gli aghi, che, magari, lo avrebbero spinto a fare qualcosa di ben peggiore dello sniffare.

Ma la frase che sta colpendo tutti a quella detta dall’attore all’amico: «Se uno di noi morisse di overdose, probabilmente non succederebbe ad altre 10 persone». Questo perché la loro morte avrebbe spaventato sicuramente qualcuno che, di lì a poco, avrebbe messo la parola fine alla tossicodipendenza.

Una frase sibillina che trova il suo riscontro nella parole di qualche giorno fa di Shawn Pyfrom, celebre figlio di Bree Van De Kamp nella serie Tv ‘Desperate Housewives’, che ha dichiarato di essere alcolizzato e tossico. «Ho scelto di condividere questa cosa perché non posso più sentire di un’altra persona a cui viene rubata la vita per colpa della sua dipendenza, sapendo che sono stato zitto in merito alla mia – ha dichiarato Pyfrom – Per diversi anni ho vissuto per le droghe. Pensavo più all’usarle che a qualunque altro ‘piacere’. Ho sprecato il tempo di valide persone, che hanno lavorato tanto per far decollare la mia carriera, permettendo alle mie dipendenze di portarmi via da loro».

Un’ammissione questa che potrebbe a sua volta, aiutare altre persone ad uscire dal tunnel.

Sara Prian

[06/02/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.