31.4 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Il mondo del calcio, dove i giocatori giocano nonostante tutto. Di Mattia Cagalli

HomeCalcio,facciamo il punto. Di Mattia CagalliIl mondo del calcio, dove i giocatori giocano nonostante tutto. Di Mattia Cagalli

conte juventus napoli 3-0

Il campionato lentamente perde interesse e lascia posto alle prime idee di calciomercato. Si parla già di vendite e acquisti che verranno, di trattative in fase embrionale e di squadre che saranno rivoluzionate.
Bugie, voci ed invenzioni con un briciolo di verità. Questo sarà il leitmotiv fino a giugno, ma fino ad allora bisogna trovare qualcosa di cui parlare.

La Juventus si avvicina a quota cento punti, l’ultimo stimolo che i giocatori di Antonio Conte possono trovare, in queste ultime quattro giornate.
Totti e compagni infatti possono correre quanto vogliono ma otto punti di distacco, con solo dodici disponibili, significa sognare.

Per quest’anno i giallorossi si possono accontentare dell’accesso in Champions League, nell’anno in cui per fortuna non si è parlato di progetto.

A Milano nel frattempo, Mazzarri ha incassato la fiducia del magnate indonesiano e perlomeno comincerà la prossima stagione.
Le voci che lo volevano distante dai neroazzurri, sono più frutto di invenzioni giornalistiche; d’altra parte di qualcosa bisogna pur parlare.
Come si fa a giudicare negativo il lavoro di un allenatore che nel bene e nel male ha dato un gioco a quella che lo scorso anno era una pseudo-squadra?

Forse non tutte le scelte di Mazzarri sono corrette ma il raggiungimento dell’Euro League, è il massimo che la rosa a disposizione gli consentiva.
Unico vero appunto che gli si può fare, è quello di non credere molto nei giovani ma di puntare a giocatori già pronti; questo è il punto di scontro possibile con Thohir.

Sulla sponda rossonera il clima attorno a Seedorf è diverso. Non sembrano bastare le cinque vittorie consecutive, alle voci di mancato rinnovo la dirigenza non pone freno.
Galliani sfugge alla domanda, lui non ha mai accettato l’olandese e probabilmente spingerà per convincere il Presidente Berlusconi ad ingaggiare Filippo Inzaghi.
In questo caso però i risultati non sembrano essere la causa, quello che non convince parte della dirigenza è stato il modo di porsi del nuovo allenatore.
Appena insediato ha dato la colpa della situazione ad Allegri, ha criticato la rosa a disposizione, non considerandola da Milan in gran parte.
Certo questo rischia di svalutare i giocatori in caso di cessioni ma come dargli torto? In caso di qualificazione Europea, l’allenatore avrà compiuto un miracolo.

A movimentare l’ultima giornata ci hanno pensato i giocatori, sul campo l’atalantino Livaja.
Durante la partita contro l’Hellas Verona ha litigato dopo la sostituzione con il pubblico e ha continuato anche in un secondo momento su twitter.
Il risultato di tutto questo è stato l’allontanamento da Bergamo e la certezza che il prossimo anno, il giocatore non giocherà con i neroazzurri.

L’altro giocatore è Riccardo Meggiorini del Torino che, prima della sfida con la Lazio ha criticato Mauri e la sentenza sul calcioscommesse.
Trovava assurdo che i giocatori riconosciuti colpevoli e condannati per il calcioscommesse, giochino tranquillamente. Addirittura vengono reinseriti nel calcio tranquillamente.
In un secondo momento si è scusato con il laziale ma il suo errore è stato proprio questo. Le sue esternazioni erano corrette.
Come è possibile che i giocatori invischiati nelle scommesse, hanno trovato tutti un ingaggio e l’unico che si è rifiutato e denunciato la cosa come Simone Farina no? Nemmeno in Lega Pro? Anzi ha dovuto emigrare in Inghilterra.

Forse perché quello calcistico è un mondo marcio, oppure più semplicemente perché siamo in Italia?

Mattia Cagalli

[23/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.