2.8 C
Venezia
martedì 30 Novembre 2021

Miss Italia, le ragazze: ‘Ne’ nude, ne’ mute’

HomeLido di VeneziaMiss Italia, le ragazze: 'Ne' nude, ne' mute'
la notizia dopo la pubblicità

miss italia jesolo

Quando le immagini parlano da sole. La foto di gruppo delle 186 finaliste di Miss Italia sulla scalinata del Pala Arrex di Jesolo è stata una vera sorpresa: molte si sono lasciate immortalare con i pantaloni della tuta mentre la prima fila mostrava una t-shirt bianca su cui avevano tracciato con il pennarello la scritta rossa e stilizzata “Nè nude nè mute”.

Un gesto di evidente opposizione su quanto si era discusso nei mesi scorsi, e su quanto aveva dichiarato la presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini che aveva definito “una scelta moderna e civile” quella della Rai di rinunciare a mandare in onda il concorso di bellezza.

“Solo il 2% delle donne in tv esprime pareri, parla – aveva detto Boldrini – il resto è muto, a volte svestito”. Non solo. Si era anche congratulata con la presidente della Rai Anna Maria Tarantola per aver deciso di “oscurare” Miss Italia.”Credo che ci si debba rallegrare di una scelta moderna e civile e spero che le ragazze italiane per farsi apprezzare possano avere altre possibilità che non quella di sfilare con un numero – aveva aggiunto – le ragazze italiane hanno altri talenti”.

Una presa di posizione che non è piaciuta alle ragazze che a Jesolo, come già in Trentino Alto Adige, hanno voluto mandare un messaggio alla presidente della Camera dei deputati. E quale occasione migliore di questa mattina alla presentazione delle pre finali nazionali?
“Apprezzo l’interesse della presidente della Camera per Miss Italia”, ha commentato la patron del concorso Patrizia Mirigliani, ricordando che in tutto il mondo “si valorizza la bellezza nazionale, compito che noi perseguiamo con etica e correttezza da ben 74 anni”.

“Le protagoniste – avrebbe inoltre aggiunto – sono cinquemila ragazze che liberamente si sono iscritte e che partecipano, né nude né mute, per conquistare quella visibilità che nessun altro evento mette loro a disposizione in maniera così seria e pulita”.

Solo successivamente le ragazze hanno posato per le tradizionali foto di gruppo, questa volta in body.

Giorgia Pradolin

[16/10/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Mobbing e lavoro. Quando il mobbing è «illusione». Perché promesse di vari avvocati sono spesso «processualmente» irrealizzabili

Questo breve articolo non ha come scopo quello di citare giurisprudenza complessa o iniziare discorsi astratti e bizantini sul mobbing che non servono ad altro che a tediare il lettore nella migliore delle ipotesi o a creare false aspettative nella peggiore....

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...

Rialto, turiste entrano per provarsi vestiti, defecano in camerino e si puliscono con i capi da provare

Rialto (Venezia), lunedì scorso, una giornata normale di flusso turistico nella direttrice Campo San Bartolomeo - San Lio nella prima vera apparizione di caldo estivo. Mai la commessa di un negozio di quella via, una giovane veneziana di 24 anni, avrebbe pensato...

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

Santa Margherita (Venezia) e degrado: i residenti reagiscono

Degrado notturno in Campo santa Margherita: i residenti reagiscono. La pandemia l’aveva rimossa quella sgradevolezza di sapere e vedere un campo vivo, abitato dai residenti, amato per la sua solarità conviviale, trasformarsi nella notte in un deposito di rifiuti, di bottiglie e...

Redentore di quest’anno segna il punto della città che sta finendo

E, alla fine, il Redentore, la festa più amata di Venezia, si svolse senza incidenti. Questo dicono le cronache, ma non si è trattato del solito copione che si ripete. Con un plauso per gli agenti dell'Ordine pubblico (un po' meno per...

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

Nata Cassa Mutuo Soccorso per sostenere operatori sanitari che resistono al vaccino

Riceviamo e pubblichiamo. E' NATA LA CASSA DI MUTUO SOCCORSO , per sostenere ECONOMICAMENTE UN OPERATORE SANITARIO IN LOTTA CONTRO UN SOPRUSO, la sperimentazione vaccinale del decreto legge 44 art 4, che impone un vaccino che vaccino fino al 2023...

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

Viale San Marco, a Mestre, perde la sua storica pasticceria Corona

La Pasticceria Corona, di Raffaella e Fabio, fino ad oggi a Mestre, in Viale San Marco, si trasferisce a Fossalta di Piave.