Mirano, sulla provinciale 32 verrà installato un autovelox attivo 24 ore su 24

ultimo aggiornamento: 05/03/2014 ore 11:00

512

autovelox velo ok

Se alla vista delle colonnine gialle del ‘’Velo Ok’’ (tra Spinea e Mirano) gli automobilisti, quasi per reverenza, diminuiscono la velocità, con l’autovelox, che ora verrà installato sulla provinciale tra via Cavin di Sala e via Caltana, i rallentamenti aumenteranno.

‘’In via Fratte si corre troppo’’, questa la motivazione data dall’Assessore comunale ai Lavori Pubblici di Mirano, Giuseppe Salviato. Il deterrente rappresentato dal ‘’Velo Ok’’, sembra ormai superato, quasi innocuo per i guidatori che ogni giorno sfrecciano davanti.


Ed è così che si è pensato di installare un autovelox, strumento più efficace e intimidatorio, per contrastare il fenomeno dell’alta velocità. La provinciale tra via Cavin di Sala e via Caltana infatti, è un rettilineo di circa tre chilometri, che ben si presta ed invita gli automobilisti ad essere spericolati al volante (anche se il limite è di 70 chilometri orari).

90 e più sono quelli solitamente praticati, con il rischio, per chi rispetta il limite, di venir superato, causando dei rischi alla circolazione, in un tratto stradale ricco di stradine laterali e molto trafficato. La strada è stretta ed è impossibile posizionare un ‘’Velo Ok’’ (serve una piazzola nella quale si collochi una pattuglia), l’alternativa era installare il ‘’temuto’’ apparecchio, così spiega l’assessore Salviato.

Prima che l’autovelox venga posizionato, il Comune dovrà ricevere però l’autorizzazione della Prefettura. Esso funzionerà 24 ore su 24 e il costo previsto per l’installazione è di minimo 27 mila euro (più di 40 se si deciderà di comprarne uno dei nuovi in commercio).


A Mirano inoltre, è in arrivo anche un T-Red, che piazzato tra via Cavin di Sala e via Matteotti, segnalerà le infrazioni al semaforo, mentre in via Dante, verrà installata una telecamera anti-tir.

Alice Bianco

[05/03/2014]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Una persona ha commentato

  1. Personalmente credo sia + corretto e sicuro segnalare creare una mappa con tutte le posizioni degli autovelox installate in un GPS che con un effetto sonoro segnala la presenza di un autovelox, piuttosto che sverenare denaro ai cittadini con multe continue per rimpinguare le casse comunali o costringerli ad un ossessivo controllo del contachilometri per verificare se i limiti sono soddisfatti che allontana lo sguardo dalla visuale della strada.

Please enter your comment!
Please enter your name here