25.1 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

Mestre, raccolta firme contro il degrado e la riapertura del Marzenego

HomeMestre e terrafermaMestre, raccolta firme contro il degrado e la riapertura del Marzenego

mestre piazza ferretto

Mestre raccoglie i cittadini per salvaguardare la città e per migliorarla.

Da una parte, in via Palazzo in corte del Gambero e in piazza Bruno, si chiedono maggiori controlli nelle ore serali, dall’altra si raccolgono firme contro i cantieri per la riapertura del Marzenego.

Ma procediamo con calma. In calle del Gambero, sono già state raccolte le firme di ben 56 famiglie e consegnate sia al commissariato che al municipio.

I residenti, infatti, spiegano come ormai da qualche tempo siano costretti a convivere con ragazzi delinquenti, che si ubriacano, si danno ad atti vandalici o scatenano risse, lasciando in giro bottiglie, pezzi di vetro e vomito.

Molti degli abitanti hanno addirittura ormai paura ad uscire di casa. «E’ diventata una zona a rischio – spiegano – in cui donne e ragazze non possono più transitare in sicurezza o senza essere bersaglio di commenti volgari».

Chiedono quindi delle misure per risolvere questo problema che sta diventando insostenibile.

Per quanto riguarda il Marzenego, invece, sono state raccolte 400 firme contro la sua riapertura. Ora resta solo da pensare ai modi in cui consegnarla all’amministrazione, ma ci sono tante persone, come ha spiegato il portavoce del comitato Mestre Centro, Fabrizio Coniglio, che intendono protestare contro questo cantiere.

Molte sono le cose che preoccupano per l’apertura del fiume, come le fessurazioni che potrebbero aprirsi nei palazzi che hanno le loro fondamenta vicino al canale. Ma anche un altro tipo di sicurezza sembra venire a meno: se qualcuno dovesse cadere nel Marzenego non esiste nessuna scaletta per cercare di mettersi in salvo.

Redazione

[19/03/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.