20.1 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Mestre, non tutti favorevoli all’ampliamento dell’area commerciale ex Umberto I

HomeMestre e terrafermaMestre, non tutti favorevoli all'ampliamento dell'area commerciale ex Umberto I

cratere cantiere ex umberto I mestre

Molti sono quelli convinti che il buco dell’ex Umberto I rimarrà tale almeno fino al 2020, quando scadrà la convenzione urbanistica tra Comune e privati. E sono altrettanti quelli a cui non piace l’idea di aumentare gli spazi commerciali.

Dalle parole di Danilo Corradi, direttore di Confcommercio Mestre, si capisce come si possa essere tutti d’accordo sull’eliminazione del buco e sulla creazione di nuovi parcheggi per favorire l’arrivo delle macchine in centro città, ma che è tutt’altra storia quando si comincia a discutere sull’ampliamento degli spazi commerciali da 6mila a 17mila metri quadri.

Il direttore dell’associazione veneziana albergatori Claudio Scarpa si dice perfettamente concorde con la Municipalità del centro che ha bocciato l’idea. «Continuare a concedere aperture di nuovi alberghi a Mestre è pura follia», ha dichiarato, soprattutto se si pensa che Mestre, per concorrere con l’aumento dei turisti e delle camere a Venezia, ha dovuto ulteriormente abbassare i prezzi anche del 50%.

Così l’alternativa che rimane è quella di lasciare il buco, con una proposta alternativa che arriva sempre da Scarpa: abbattere gli alberghi in centro sostituendoli con aree di verde.

Sara Prian

[30/01/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.