26.6 C
Venezia
sabato 31 Luglio 2021

Sla, scoperto il gene coinvolto nel messaggio cellulare difettoso nella Sla

HomeMedicinaSla, scoperto il gene coinvolto nel messaggio cellulare difettoso nella Sla

laboratorio provette vaccino

La Sla, la sclerosi laterale amiotrofica, è balzata agli onori delle cronache negli ultimi anni e rappresenta una tremenda malattia neurodegenerativa che preoccupa, anche perchè non vi è nessuna cura.

Ora però c’è una nuova speranza: un consorzio di ricerca dove spiccano molti centri di ricerca italiani ha individuato un gene cruciale correlato all’insorgenza della Sla.

È stato confrontato «a tappeto» il genoma di persone sane e persone geneticamente affette, con un capillare lavoro di decodificazione del genoma umano.

Matrin3 è localizzato sul cromosoma 5 ed è attivo in un ruolo piuttosto insolito: codifica una proteina adibita al trasporto dell’informazione genetica portata dall’Rna messaggero dal nucleo della cellula alle fabbriche intracellulari delle proteine, cioè i ribosomi.

Se Matrin3 è difettoso, questo trasporto non avviene più in modo corretto e si intralcia tutto il delicato equilibrio della produzione di proteine cellulari, con conseguente «intasamento» e avvelenamento della cellula.

La scoperta, assieme ai precedenti studi che hanno dimostrato come la Sla sia da associare ad un accumulo di proteine anomale nel neurone motorio, quello che regola il movimento, fa ben sperare nella strada per una terapia efficace che appare, purtroppo, ancora lunga.

Paolo Pradolin

[31/03/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.