8.1 C
Venezia
domenica 28 Novembre 2021

L’Italia gioca martedì, in campo Balotelli e Immobile

HomeCalcioL'Italia gioca martedì, in campo Balotelli e Immobile
la notizia dopo la pubblicità

Martedì gioca l'Italia

Dopo il Costa Rica bisogna correre ai ripari alla debacle azzurra, e Prandelli lo sa.
Martedì gioca l’Italia e Prandelli rispolvera Ciro Immobile a cui affidare le puntate in avanti in compagnia di Balotelli, apparso sempre troppo lontano dall’area.
In difesa spazio al blocco bianconero, contando sull’esperienza e sull’affiatamento degli juventini.
Contro l’Inghilterra gli juventini in campo erano quattro, contro Costa Rica erano diventati cinque. Stavolta nella prima sfida decisiva del Mondiale, sono addirittura sei su undici.

L’ultimo dubbio di Prandelli era dare più peso all’attacco, e il ct l’ha risolto: Immobile dovrebbe giocare dall’inizio accanto a Balotelli. Due punte (anziché una) contro la crisi di gol e di tiri.
Immobile è stato il capocannoniere del campionato con 22 gol, è stato appena acquistato dal Borussia Dortmund per 19 milioni e mezzo di euro ed è spinto da un’intera nazione.

Era già la soluzione più adatta invocata dalla gente, ora è diventata irrinunciabile.
Martedì gioca l’Italia e Prandelli per un breve periodo aveva pensato anche ad un’altra idea: sostituire Balotelli con Immobile. La teoria è stata presto scartata perchè è vero che SuperMario è stato inconcludente contro Costa Rica, ma comunque merita una prova d’appello. Questo, oltre al fatto che è il giocatore azzurro più rappresentativo e atteso dal pubblico, oltre ad essere uno dei pochi a poter cambiare la partita in qualsiasi momento.

Balotelli-Immobile sono la risposta italiana a Cavani-Suarez. Sulla carta il confronto tra le due coppie non esiste in loro vantaggio: Cavani-Suarez più forti tecnicamente e più in forma in questo momento. Ecco perché è ora importantissimo che la squadra non sbandi, per questo si fa ricorso alla difesa d’acciaio della Juventus che comanda nel campionato italiano.

Per le discese sulle fasce si conta su Darmian e De Sciglio, che avranno il compito di spingere ma al tempo stesso di bloccare le fonti di gioco avversario coprendo con i ripiegamenti. Al centro avremo due registi, Pirlo e Verratti, con quest’ultimo impiegato un po’ più da interno.
A Marchisio la maglia di terzo centrocampista con licenza di avanzare per trasformare il 3-5-2 scelto da Prandelli in un 3-4-1-2 in corso.

Martedì gioca l’Italia e avremo a disposizione due risultati su tre, ma in campo bisogna andare per vincere. Guai giocare per il pareggio.
Prandelli, prima del provino, ha radunato il gruppo al centro del campo per un lungo discorso ed ha chiesto a tutti un atto di responsabilità: «L’Italia ci guarda».

Roberto Dal Maschio

[23/06/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Sanzione disciplinare irrogata dal datore di lavoro. L’impugnazione. I principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La Sanzione Disciplinare irrogata dal datore di lavoro. Vediamo oggi l'impugnazione della sanzione e i principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

Il nostro giornale festeggia: oltre 10 milioni di pagine viste

"La Voce di Venezia" a luglio 2014 ha incredibilmente abbattuto il muro delle 10 milioni di pagine viste. Era ormai qualche anno fa: un pugno di ragazzi (in parte di Venezia) usciti dal corso di laurea di "Scienze della Comunicazione"...

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

Festa riuscita? Ve la racconto io la festa: un Rave in via Garibaldi. Lettere

Gentile direttore, vorrei sapere perché tutti contribuiscono a portare avanti questa farsa degli eventi in sicurezza quando invece è solo un'attività di facciata. Situazione di questa notte: un esercito di agenti a controllare che i residenti si posizionassero diligentemente entro gli spazi...

Bella giornata a Venezia rovinata da una dimenticanza: 184 euro di multa Actv

Buongiorno, sono una studentessa 25enne in corso di laurea magistrale e vorrei raccontarVi quanto accadutomi stamane 02/04/2017, al ritorno dalla "So e Zo per i ponti" a Venezia. Premetto di aver passato una bellissima mattinata in compagnia del mio fratellino e di un...

Con l’addio alle Suore Imeldine la mia Salizada San Canciano non esiste più

(Seguito dell'articolo "La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più") L’uscita da scuola. La fine delle lezioni, come l’inizio, era un altro rito. Si correva fuori, in un Campo San Canciano affollato di genitori, cercando con...

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...