19.2 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

Maria Elena Boschi finta nell’imitazione sexy di Virginia Raffaele fa arrabbiare il Pd [video]

HomeSpettacoloMaria Elena Boschi finta nell'imitazione sexy di Virginia Raffaele fa arrabbiare il Pd

ministro maria elena boschi

Qual’è la verità sull’imitazione sexy di Virginia Raffaele? La ministra Maria Elena Boschi si è infuriata o meno? Varie le versioni sulle diverse testate, se ne potrebbe desumere che: all’inizio sì, poi se l’è fatta passare.

Alla fine tutto quello che c’era di offensivo nel video è il fatto di rappresentare il ministro ‘più bella che brava’, inoltre se una nuova gestione democratica, già non votata, chiede di imbavagliare la satira non comincia bene.

E mentre Michele Anzaldi, renziano, scrive una lettera alla presidente Rai Anna Maria Tarantola: “Si chieda se l’imitazione della Boschi è servizio pubblico”, e altri rappresentanti si scaldano davanti la tv, l’interessata, alla fine, decide di metterci una pezza e in un tweet e dichiara che invece si è divertita.

Il video dell’imitazione di Virginia Raffaele ai ‘danni’ della neoministra Maria Elena Boschi fa il boom di clic in rete, così ne riproponiamo il filmato su richiesta dei nostri lettori. Anche perchè è importante anche saperci ‘ridere su’.

Redazione

[10/03/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

2 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. Che sia più brava che bella è tutto da dimostrare. Di certo vi è un fato: quando la satira colpisce a Destra tutto è legittimo, ma se colipisce a Sinistra allora si parla di Attentanto alla Democrazia. Davvero ridicoli.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.