18.1 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

Manutencoop – addette pulizie scuole di Venezia: niente accordo

HomeNotizie Venezia e MestreManutencoop - addette pulizie scuole di Venezia: niente accordo

manutencoop impresa pulizia scuole sede

Fumata nera sul fronte accordi tra Manutencoop, sindacati, rappresentanti della Direzione regionale del Lavoro e dell’Ufficio scolastico regionale. Le addette alle pulizie non ci stanno e preferiscono aspettare le singole richieste delle scuole, prima di firmare dei contratti.

Durante l’incontro tenutosi ieri, i sindacati (Cgil, Cisl e Uil), avevano chiesto che le dipendenti di Manutencoop potessero ottenere gli accordi, ma facendole lavorare per lo stesso numero di ore assegnate in precedenza.

In ragione delle difficoltà registratesi nelle ultime settimane nelle scuole del veneziano e per non aver ricevuto segnali positivi dal Ministero dell’Istruzione, per quanto riguarda i fondi da investire, Manutencoop non ha accolto la richiesta.

Nonostante infatti l’arrivo di alcuni aiuti economici da Roma, che basteranno per le pulizie fino alla fine di febbraio, molte sono le scuole dove i tagli al settore vanno da un 10% minimo, fino al 60% (Mira).

La Cgil sembra l’unica a voler trovare qualche punto d’accordo, la portavoce Margherita Gregolato ha infatti dichiarato: “Aspettiamo di vedere come andrà nei prossimi giorni le scuole però devono fare le richieste.” Su questo fronte anche l’Ufficio scolastico regionale ha voluto dire la propria: “Abbiamo chiesto alle scuole una relazione dettagliata che chiarisca i motivi della mancata richiesta di ore aggiuntive, prima dell’incontro col prefetto avremo la mappatura completa.”

Domani, giovedì 23 gennaio, infatti vi sarà un incontro fra il prefetto Domenico Cuttaia e le varie parti, per fare un punto sulla situazione e cercare di trovare un punto d’accordo.

Le addette, tramite la Uil, hanno fatto sapere che se la situazione non cambierà, il 6 febbraio scenderanno nuovamente in piazza per un sciopero generale, i genitori degli alluni intanto, non placano la loro ira e sono pronti a nuove manifestazioni per difendere l’istruzione e l’igiene nelle scuole frequentate dai figli.

Alice Bianco

[22/01/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. ma la cgil cosa aspetta dio mio davanti a una carneficina non ho parole che cambiano lavoro certi sindacalisti e’ meglio

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.