8.1 C
Venezia
domenica 28 Novembre 2021

Maltempo a Padova e provincia, scuole chiuse ed aziende sommerse dall’acqua

HomeNotizie VenetoMaltempo a Padova e provincia, scuole chiuse ed aziende sommerse dall’acqua
la notizia dopo la pubblicità

maltempo padova

Domenica scorsa, bombe d’acqua sia a Treviso che nella Bassa Padovana e la pioggia caduta nelle scorse ore, non ha fatto che peggiorare la situazione. L’emergenza maltempo a Padova e soprattutto nelle zone limitrofe, ha messo k.o. i suoi abitanti: scuole chiuse nei comuni di Solesino, Stanghella e Carceri e numerose le aziende sommerse dall’acqua.

Tanta pioggia e soprattutto una rete idraulica in crisi, queste le cause degli allagamenti e dei disagi verificatisi nelle ultime ore. L’area padovana maggiormente colpita è stata quella di Este, sommersa dall’acqua con migliaia di metri quadrati di garage e seminterrati devastati dal fango.

Non solo danni incalcolabili per i privati, ma anche per le aziende. Nel frattempo, a dare una mano ed un sostegno, oltre al prezioso aiuto dei Vigili del Fuoco, è arrivata anche la Protezione Civile, che ha allestito un punto di raccolta in Piazza Maggiore, dove sono già stati distribuiti 5 mila sacchi di sabbia da usare nelle abitazioni e fabbriche dei quartieri cittadini.

Sono poi arrivati degli aiuti da parte di alcune squadre di pompieri di Padova, Treviso, Verona e Vicenza, così come gli alpini dell’Ana, la Croce Rossa e il personale del Comune, che con idrovore e pompe idrauliche, hanno cercato di spinger fuori le grosse quantità d’acqua.

A Solesino anche la popolazione ha dato una mano alla Protezione Civile, preparando migliaia di sacchi di sabbia che sono stati distribuiti in tutto il territorio., molte comunque le vie colpite, con punti di criticità fino alla zona Pisana, ai confini con Stanghella.

Il Centro funzionale decentrato della Protezione Civile del Veneto, ha intanto dichiarato lo stato di attenzione per rischio idrogeologico fino alle 14 di oggi.

Redazione

[29/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

“Vi invidio colleghi sospesi, passerete Natale a casa”: la lettera di una dottoressa in prima linea. Di Andreina Corso

Lettera di una dottoressa che combatte il Covid in prima linea ai colleghi sospesi: "Passerete Natale con i cari e poi tornerete al lavoro"

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

Marinaio ‘sprezzante’, alterco in motoscafo Actv

E' ormai un quarto alle 8 e alla fermata di San Pietro di Castello non si vede ancora all'orizzonte il motoscafo Actv con direzione Fondamente Nove, quello che porta i dipendenti dell'Ospedale Civile a lavorare (7,39 sul tabellone). "Passano altri cinque, dieci,...

C’è chi abusa del nome di Venezia per riempirsi le tasche mentre “schiavi” lavorano per loro. Lettere

Passavo per Campo Santo Stefano attirata dalla bella musica classica sparata a tutto volume. Ho scorto un banchetto addobbato con fiori e circondato da uomini in tuxedo e donne in abiti d'atelier. Dapprima pensai fosse una sorta di celebrazione dell'antistante Istituto...

Musei Civici Veneziani, grave attacco a lavoratrici e lavoratori

Nei Musei Civici Veneziani si aggrava l’attacco alle lavoratrici e ai lavoratori dei servizi in appalto, con l’annuncio delle cooperative Coopculture e Socio Culturale della disdetta dei contratti integrativi aziendali. Ancora una volta l'unica strategia che le aziende intendono attuare è quella...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

Walter Onichini è in carcere, Zaia: “Mattarella conceda la grazia”

Caso Onichini: Zaia chiede la grazia per il macellaio che è in carcere per aver sparato al ladro. "Mi rivolgo al capo dello Stato e chiedo che venga concessa la grazia a Walter Onichini", sono state le parole del presidente della Regione...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

“Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Lettere

"L'unica ricchezza per Venezia è il turismo e un turismo molto sostenuto è l'unico che può dare delle entrate a tutti".