31.4 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Maleficent, la Angelina Jolie strega cattiva fa saltare il botteghino

HomeCinemaMaleficent, la Angelina Jolie strega cattiva fa saltare il botteghino

Maleficent Angelina Jolie strega cattiva

Arriva Maleficent, la Angelina Jolie strega cattiva, e il botteghino sta per saltare. Attaccando duramente i mutanti X-Men e il gigante Godzilla, Maleficent è da venerdì il film più visto guadagnando 665.862 euro in una sola giornata.

Il film è un’emozionante rivisitazione della Bella Addormentata nel Bosco. Maleficent, concentrandosi sulla vicenda del villain, Malefica appunto, ci regala una delle performance di Angelina Jolie tra le più sentite e devastanti dai tempi di Changeling.

Malefica (Angelina Jolie) è una bellissima fata che vive nella pacifica brighiera, in compagnia di creature fantastiche che vivono in simbiosi con la natura. Dopo aver dato la sua fiducia ad un essere umano ed essere stata tradita, Malefica cambia, diventando la protetrice del suo reame, con un cuore duro come il marmo. Nel frattempo, nel mondo degli uomini, al castello del Re, nasce Aurora (Elle Fanning). Crescendo, la giovane diventa bella e dolce: però, la principessa ha un segreto inconfessabile. Si sente osservata e vegliata da un’ombra oscura: quest’ombra non è altro che Malefica, diventata una strega affascinante ma perfida e vendicativa, il cui piano riguarda proprio Aurora.

Maleficent è Angelina Jolie, non solo come personaggio, ma proprio come unica struttura portante dell’intero film. Perché nonostante una sceneggiatura originale, ma forse troppo lineare e a tratti semplicistica, ci si ritrova completamente travolti dall’interpretazione dell’attrice che trasforma il villain che ha terrorizzato la nostra infanzia, in qualcosa di completamente diverso, per la quale si prova empatia e immediato affetto.

Se è vero che ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria, allora il film di Robert Stromberg, al suo debutto alla regia dopo aver vinto 2 Oscar come migliori scenografie in Alice in Wonderland e Avatar, è l’esatta trasposizione di questa terza legge di Newton. Ogni gesto da lei compiuto, come ci viene raccontato qui, infatti, trova la sua giustificazione e non c’è un momento in cui non si parteggi per la “malvagia” Malefica.

L’amore, tema fondamentale di ogni film fiabesco che si rispetti, si colora qui di connotati differenti. Se da un lato, infatti, ha il classico e scontato potere salvifico (anche se con un tocco di originalità, ma che segue la nuova linea di casa Disney lanciata da Brave prima e Frozen poi), dall’altro l’amore è distruttivo, capace di mutare per sempre lo spirito di una persona.

Angelina Jolie riscrive e reinventa a suo piacimento il personaggio di Malefica, rendendolo appetibile ad un pubblico moderno, tanto quanto alla società attuale. Si perché Maleficent è noi, è tutte quelle persone che sono state tradite, che si sono fidate e si sono ritrovate solamente cicatrici in un cuore che, dopo essere diventato di marmo, può essere scalfito solo dal vero amore, quello che, si sa, non ti farà mai del male.

Un’opera non perfetta, dove alcuni elementi troppo semplicistici potrebbero inficiare sulla riuscita completa del film, ma che si regge pienamente e magnificamente, sulle spalle della Jolie che ci conduce attraverso una storia piena di emozioni che vi commuoverà e vi lascerà con un senso di impotenza da un lato e quello di speranza dall’altro.

[31/05/2014]

Sara Prian

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.