1.2 C
Venezia
martedì 07 Dicembre 2021

M5S denunciano Napolitano: ‘Reato di attentato alla Costituzione’. E la Boldrini si chiude a chiave in ufficio

HomeNotizie NazionaliM5S denunciano Napolitano: 'Reato di attentato alla Costituzione'. E la Boldrini si chiude a chiave in ufficio
la notizia dopo la pubblicità

foto disordini governo via picchiatori dal parlamento

Il giorno dopo il provvedimento ‘ghigliottina’ la tensione è ancora altissima in Parlamento con i Cinque Stelle che hanno dichiarato guerra totale contro tutto e tutti: dalla presidente della Camera al Capo dello Stato, passando per gli attacchi agli altri partiti, ai presidenti delle Commissioni. Il clima è surriscaldato, volano insulti e in molti casi si arriva anche allo scontro fisico.
Domani, poi, è in arrivo a Roma Beppe Grillo che illustrera altre strade di battaglia.

Dopo la ‘ghigliottina’ imposta ieri sul decreto Imu-Bankitalia i parlamentari del Movimento reagiscono e annunciano di voler ricorrere alla Consulta della Corte Costituzionale per chiedere l’annullamento di tutti gli atti che hanno avuto un’approvazione coatta.

Intanto hanno proceduto, come promesso, a depositare, in entrambi i rami del Parlamento, la richiesta di messa in stato di accusa del Capo dello Stato. Napolitano, è il loro atto di ‘accusa’, “nell’esercizio delle sue funzioni, ha violato i valori, i principi e le supreme norme della Costituzione repubblicana”. Con 6 ‘capi d’accusa’ che a loro giudizio configurano il reato di attentato alla Costituzione, previsto dall’articolo 90 della Carta.

La giornata inizia con i deputati pentastellati che occupano la sala Commissione Giustizia, scontri duri dialettici e a volte anche fisici. Gli uomini M5s entrano in massa e bloccano l’uscita dei parlamentari degli altri gruppi: volano urla e spintoni. In sala stampa due deputati del Movimento impediscono al capogruppo Pd di essere intervistato mentre monta la polemica per alcune frasi dette ieri sera dal Cinque Stelle Massimo De Rosa nei confronti delle deputate del Pd facendo riferimento al fatto di aver occupato quel posto in cambio di ‘sesso orale’.

Largo dissenso e accuse per la presidente Boldrini. Contro di lei i Cinque Stelle stanno anche “valutando una richiesta di dimissioni”. Ma la presidente difende il suo operato: “Mi sono assunta una responsabilità derivante da comportamenti altrui, da rigidità contrapposte di diverso segno che hanno scaricato l’onere di una decisione assai difficile sulla Presidenza della Camera”. Per tutta la giornata però le porte di accesso agli uffici della presidente della Camera sono state chiuse, probabilmente per ‘proteggersi’ da occupazioni e disordini.

In Aula, dove iniziava invece la discussione sulla legge elettorale, i grillini non si sono presentati. Per ora è Aventino ad oltranza(atto di protesta inventato da alcuni deputati d’opposizione contro il governo fascista all’epoca della scomparsa di Giacomo Matteotti: l’iniziativa consisteva nell’astenersi dai lavori parlamentari, riunendosi separatamente).

(nella foto: la protesta per lo schiaffo accusato dal deputato Loredana Lupo ad opera del questore della Camera e deputato di Scelta Civica Stefano Dambruoso)

Paolo Pradolin

[31/01/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

“Mi sono trovata visitatori alle spalle in casa mia! Io grido e loro: ‘Ma non è tutto Biennale?’ “

L'articolo che avete pubblicato ieri sui turisti per la Biennale alla Celestia contiene un grande fondo di verità. Dopo averlo letto mi sono decisa a scrivervi per raccontarvi un fatto che mi è appena accaduto. Abito in una laterale di via Garibaldi,...

Venezia da oggi ha il ticket di ingresso. Potrà arrivare a 10 euro

Gli indotti che l'amministrazione potrà incassare riguarderanno verosimilmente i visitatori che arrivano con: grandi navi, autobus gran turismo, lancioni provenienti da altri comuni, treni, auto private, ecc.

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri

Mose solo da bloccare, progetto scollegato dalla elementare realtà lagunare

Mose; non solo un progetto da bloccare, ma una riflessione tecnica sulle responsabilità concettuali di una operazione sviluppata da un team di eminenti studiosi, totalmente scollegati dalla elementare realtà lagunare. A chi conosce il fango lagunare,i problemi legati alla corrosione galvanica, all'agressività...

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...

Cinema Santa Margherita: avevamo i pantaloni corti

La Venezia che era. Quella in cui siamo nati e cresciuti. Per molti l'unica vera, intesa come città. La foto risale agli anni 50-60. A quei tempi la città era ricca di sale cinematografiche che attiravano sempre un grande pubblico soprattutto nei...

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

Venezia in asfissia: mai così tanti turisti a fine ottobre

Venezia verso alle 11 ha chiuso i terminal di Piazzale Roma e Tronchetto ma fermarsi prima per usare i mezzi ha creato altra congestione

Bella giornata a Venezia rovinata da una dimenticanza: 184 euro di multa Actv

Buongiorno, sono una studentessa 25enne in corso di laurea magistrale e vorrei raccontarVi quanto accadutomi stamane 02/04/2017, al ritorno dalla "So e Zo per i ponti" a Venezia. Premetto di aver passato una bellissima mattinata in compagnia del mio fratellino e di un...

La Venezia Scomparsa: Molin e il Ponte dei Giocattoli. I ricordi, la chiusura: incontro con Federico, l’ultimo gestore, 12 anni dopo

Il negozio Molin, conosciuto da tutti i veneziani tanto da aver ribattezzato “il Ponte dei Giocattoli”, non rappresentava per me un semplice, piacevole prolungamento del percorso mattutino, ma un vero e proprio luogo dei sogni a due soli passi da casa. La...