20.4 C
Venezia
domenica 26 Settembre 2021

Liti e risse, chiuso bar Astoria di Marghera

HomeMestre e terrafermaLiti e risse, chiuso bar Astoria di Marghera

polizia chiude bar a marghera

Sono stati gli agenti del Commissariato di Marghera a notificare, stamattina, alla titolare del bar “Astoria” di piazzale Gar a Marghera, il provvedimento a firma del Questore Vincenzo Roca con cui è stata disposta la chiusura del locale per 10 giorni per gravi motivi di Ordine Pubblico.

Il decreto, emesso dalla Questura di Venezia ai sensi dell’articolo 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, è stato l’epilogo di una lunga serie di eventi critici sotto il profilo dell’ordine e sicurezza pubblica e che hanno visto il locale pubblico in questione come sfondo a episodi su cui sono intervenute a più riprese le Forze dell’Ordine negli ultimi tempi.

Solo qualche giorno fa, infatti, nelle ore serali all’interno era avvenuta una violenta lite poi trascesa alle vie di fatto tra due gruppi di soggetti italiani (tra di essi anche alcuni pregiudicati), con il ferimento al viso ed alla testa di due soggetti, appartenenti rispettivamente a ciascuno dei due gruppi rivali. Gli agenti delle volanti li avevano poi identificati all’ospedale di Mestre, dove erano andati subito dopo per le medicazioni.

Ma non solo: episodi rilevati dalle cronache cittadine, e che si sono svolti all’interno del locale, erano accaduti anche in ottobre, allorché una lite tra due avventori (anch’essi pregiudicati), era sfociata in un danneggiamento del locale e all’aggressione allo stesso barista.

A settembre, invece, altri due episodi di lite animata con avventori venuti alle mani, mentre a marzo, un’altra lite aveva coinvolto un cittadino italiano e due stranieri.

Il Commissariato di Marghera, rilevate le gravi circostanze che hanno visto il suddetto locale pubblico protagonista degli eventi in questione, nonché la frequentazione dello stesso bar ad opera di individui pregiudicati e dediti alla malavita, ha trasmesso la segnalazione di quanto riscontrato alla Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura lagunare, che ne ha curato il successivo iter procedurale.

Infine, il Questore Vincenzo Roca ha ritenuto che vi fossero ormai tutti gli estremi per l’emanazione di un provvedimento di chiusura dell’attività per la durata di 10 giorni, a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica.

Provvedimento che è stato immediatamente notificato alla titolare, una cittadina cinese di 26 anni, la quale ha dovuto abbassare le serrande e sospendere l’attività fino al 19 dicembre prossimo.

Redazione

[10/12/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor