18.1 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

L’Inter può comprare Messi o Cristiano Ronaldo. Allucinazione? No, colletta

HomeCalcioL'Inter può comprare Messi o Cristiano Ronaldo. Allucinazione? No, colletta

messi gol milan barcellona

L’Inter può tornare a vincere subito, anche come ai bei tempi del triplete. Basta comprare subito un super campionissimo. Chi potrebbe comprare?

L’Inter potrebbe comperare Messi o Cristiano Ronaldo subito. Come? Attraverso un progetto di stanziamento pubblico collettivo!

L’idea, esplosa tra il serio e il faceto, è stata ripresa da molti giornali, dalla rete e dalle tv. Si tratta di un’ipotesi diretta ai supporter interisti sparsi per l’Italia e incupiti dall’era post Mourinho.

L’autore è un professore (ma qui la cattedra non c’entra e l’assennatezza si) di 61 anni, ordinario di endocrinologia all’università di Verona che lancia l’apello: «Interisti di tutto il mondo uniamoci». Per fare cosa? «Tornare a vincere subito». Come? «Finanziando la società».

Thohir dorma pure fra due guanciali, non si parla di comprare l’Inter ma di «realizzare un sogno creando la nostra cassaforte, basta rinunciare a una pizza o a una cena fuori: siamo 10 milioni di sostenitori in Italia, con 10 euro a testa l’Inter avrebbe 100 milioni con cui portarsi a casa Messi o Cristiano Ronaldo».

Da lì l’appello: «Quante volte compriamo un capo di abbigliamento o un oggetto che non ci serve e che certo non ci dà la stessa felicità che ci hanno dato Sandrino Mazzola nel 1963 o El Principe Milito nel 2010?».

Continuano incredibilmente ad arrivare adesioni da tutta Italia: «Almeno un centinaio tra industriali, liberi professionisti e colleghi, sia da Verona che dal resto d’Italia, sono disposti a offrire cifre alte, sopra i 100 euro».

Per comperare Messi o Cristiano Ronaledo serve però l’okay dell’Inter: «Sì, difatti ho contattato il vicepresidente, Angelomario Moratti: ora vediamo cosa rispondono».

Paolo Pradolin

[06/02/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.