7.4 C
Venezia
mercoledì 01 Dicembre 2021

Lavoro in Veneto, l’assessore regionale Donazzan contro il ministro Poletti

HomeNotizie VenetoLavoro in Veneto, l’assessore regionale Donazzan contro il ministro Poletti
la notizia dopo la pubblicità

assessore elena donazzan regione veneto

‘’Noi sul Piano Garanzia Giovani siamo già pronti, a Roma sono in malafede’’, così ha sentenziato l’Assessore regionale al Lavoro, Elena Donazzan, che si è scagliata contro l’attuale ministro Giuliano Poletti, colpevole nei giorni scorsi, di aver puntato il dito verso le Regioni se il piano non è ancora entrato in vigore.

La Donazzan ha però voluto precisare che non è affatto così. ‘’Noi siamo pronti: già la scorsa settimana la Giunta regionale ha approvato la delibera, già approvata anche dalla commissione regionale per la concertazione tra le parti sociali’’.

Il premier Matteo Renzi aveva infatti annunciato che il piano sarebbe partito il 1 maggio, non a caso e l’Assessore ha assicurato che assieme alla giunta, si è lavorato con urgenza proprio per approvare il piano.

Poi sempre più pungente, la Donazzan ha proseguito rivolgendo delle domande a Poletti ‘’Caro ministro cosa ne è dei 100 milioni di euro che vi siete trattenuti per la parte relativa al Piano nazionale? E cosa ne è dell’impegno a togliere dal Patto di stabilità i fondi del Piano Garanzia Giovani, atto necessario se vogliamo poter investire l’intera somma stanziata?’’.

Il ministro del Lavoro no ha ancora risposto, ma ha però ritirato tutte le accuse rivolte alle Regioni, o almeno ad alcune: Veneto, Toscana, Val d’Aosta, Sardegna ed Emilia Romagna hanno infatti già firmato la convenzione.

Il Piano Garanzia Giovani, rivolto alla fascia d’età compresa tra i 15 e i 29 anni, potranno accedervi i ragazzi che non studiano, né lavorano, ai quali saranno offerti aiuti per il proseguimento degli studi, apprendistato o tirocinio o un’altra misura di formazione.

Redazione

[28/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...

Carabinieri chiudono noto bar-ristorante di Venezia

I Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, al termine di accertamenti eseguiti con l’ausilio della Compagnia Carabinieri di Venezia, di tecnici dell’Ufficio Salvaguardia del Provveditorato Provinciale alle Opere Pubbliche per il Veneto e della Polizia Locale, hanno posto sotto sequestro...

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...

Dramma sul campo di calcio nel sandonatese: 17enne sviene e non si sveglia più

Christian Bottan, 17 anni, è svenuto sul campo da gioco. Con il passare dei secondi il malore ha assunto una valenza sempre più drammatica.

Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo

Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una graduale quanto inarrestabile trasformazione di Venezia: da città a non-luogo in mano al turismo e alle sue regole. Nel 1988, davanti a una popolazione residente di 81.000 unità, Paolo Costa e Jan Van Der...

“No al vaccino perché…”. Parla l’infermiere di Rianimazione: “Ecco le mie ragioni”

Troppo spesso si entra nel merito dei giudizi sul perché una percentuale di operatori sanitari rifiuti il vaccino anti-covid (non tutti i vaccini, si badi bene, essi non sono no-vax). Ecco le loro motivazioni espresse da un 'addetto ai lavori'. Gli si deve, quantomeno, l'opportuna libertà di parola, che tutti gli altri dovrebbero quantomeno fronteggiare con disponibilità all'ascolto. Questo significa essere informati.

Morto turista tedesco, dipendente del campeggio di Cavallino indagato

Morto il turista tedesco ricoverato all'Angelo dopo un litigio in un camping di Cavallino-Treporti, il dipendente ritenuto responsabile potrebbe a momenti essere accusato di omicidio In base alle risultanze d'indagine, infatti, la Procura della Repubblica deciderà nelle prossime ore se indagare l'aggressore...

Salvate Venezia: i vip contro lo sfruttamento selvaggio che uccide la città

Sotto la spinta di Venetian Heritage, benemerita associazione già intervenuta tante volte generosamente per aiutare la salvaguardia, Mick Jagger, Francis Ford Coppola, James Ivory, Wes Anderson, Tilda Swinton, il direttore del Guggenheim Museum Richard Armstrong, l'artista Anish Kapoor scrivono a politici e amministratori.

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

Donna morta dopo 4 vaccini, figli: “A noi chiesto niente”, l’ospedale: “C’è il consenso informato”

La signora aveva fatto un ictus a marzo, dopo la prima coppia di vaccini. Ne avrebbe poi ricevuto altri due secondo la denuncia dei figli.

Sciopero Comparto Sanità il 30 contro ‘Obbligo Vaccinale’ e ‘Green Pass’

Sciopero dei lavoratori della sanità (pubblico e privato) proclamato da Fed. Autonoma Italiana Lavoratori Sanità (FAILS) e Cobas Nordest.

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.