La Roma si ferma, il Verona no e resta in zona Europa. Di Mattia Cagalli

ultimo aggiornamento: 04/11/2013 ore 17:06

113

barbara berlusconi milan

All’undicesima la Roma si ferma, per la legge dei grandi numeri doveva
accadere e forse ora si potrà capire la vera forza della formazione di Garcia.
Da come reagirà a questo primo stop.
Contro il Torino i giallorossi hanno sofferto veramente per la prima volta,
comunque senza perdere e mantenendo la testa della classifica con un discreto
vantaggio (+4), sulle inseguitrici.

Napoli e Juventus stanno compiendo un cammino incredibile, la formazione di
Benitez si sta rivelando il miglior Napoli di sempre. Eppure incredibilmente
quest’anno non basta per lo scudetto; almeno fino ad ora.
Vittoria sul Catania con goal di quello che è probabilmente il miglior
acquisto di tutte e venti le squadre, Callejon e di un ritrovato Hamsik.


Conte e i suoi ragazzi hanno la meglio su un buonissimo Parma ma nonostante il
goal di Pogba, l’assenza di Pirlo è pesante. Quando manca il fantasista di
Brescia, si spegne la luce nel centrocampo bianconero e se si pensa che Allegri
ha voluto liberarsene al Milan… Non stupisce il rimprovero di Barbara
Berlusconi alla società rossonera.
Nella serata di ieri la figlia del Presidente Berlusconi, ha lasciato
intendere una richiesta al cambio nei vertici societari, per poi rettificare.
Ciò che serve al Milan non è un cambio di uomini ma di programmazione.

A mio parere invece, la cosa migliore per i tifosi rossoneri sarebbe la
cessione della squadra, da parte della famiglia Berlusconi, avendo un modo vecchio di gestire la squadra, la mancanza di una vera programmazione
sui giovani e la mancanza totale di una rete di osservatori nel mondo.
Il Milan infatti, non riesce più a scovare possibili campioni nella fase
iniziale della loro carriera, per poi farli esordire e rivenderli. Punta da
anni su giocatori al tramonto, nella speranza degli ultimi sussulti; vedi Kaka’.

La sconfitta casalinga con la Fiorentina, se non porterà al cambio della guida
tecnica a breve (imminente sfida con il Barcellona e soprattutto eccessivi
costi di contratto), scombussolerà comunque lo spogliatoio e la società.
Siamo certi che Galliani sia ancora l’uomo giusto per il futuro dei rossoneri?
Non si dovrebbe ringraziarlo per quanto fatto e lasciare spazio a un nuovo
staff di dirigenti?
La posizione in classifica attuale, rispecchia perfettamente la qualità della
squadra e se lo scorso anno Allegri ha recuperato fino al raggiungimento del
terzo posto è solamente grazie a una serie infinita di rigori. Non certo per un
gioco ritrovato.


Sull’altra sponda di Milano, Mazzarri sorride. L’allenatore è infatti riuscito
nella titanica impresa di trasformare degli scarponi dai piedi di marmo in
giocatori degni di questo nome.
Vittoria ampia e convincente su un’Udinese che mister Guidolin, quest’anno non
riesce ad amalgamare. Lui stesso a fine partita esclama sconsolato che questa
non è ancora la sua Udinese.
Inter al quarto posto e se probabilmente non lotterà per lo scudetto, avrà
sicuramente ottime basi per il futuro. Tutto dipenderà dagli interventi di
mercato della nuova presidenza Indonesiana.

I neroazzurri dividono la piazza con l’Hellas Verona che ottiene contro il
Cagliari il sesto successo consecutivo casalingo.
Mandorlini e i suoi ragazzi hanno conosciuto la sconfitta solamente con tre
delle cosiddette grandi. Dove possano arrivare i gialloblu, è ancora presto per dirlo.
Quello che è certo è che mancano meno di venti punti alla salvezza.

Petkovic e la Lazio, continuano per la loro strada sbagliata. Con il Genoa,
non certo esaltante, incappano in una sconfitta casalinga che evidenzia tutti i
limiti della compagine biancoazzurra.
I problemi non sono causati dal gioco di Petkovic, sono da ricercare nel
pessimo mercato estivo allestito da Lotito.
Una panchina senza rincalzi, soprattutto in attacco. Se non segna Klose, non
lo fa nessuno.

Nella zona salvezza, importante successo del Sassuolo in casa della Sampdoria,
aspettando Bologna e Chievo.

Mattia Cagalli

[04/10/2013]

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here