20.4 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

La Provincia di Venezia potrà essere criticata dai cittadini

HomeNotizie VenetoLa Provincia di Venezia potrà essere criticata dai cittadini

zaccariotto provincia venezia

Lamentele, situazioni che non vanno, inadempimenti, ecc., da oggi i cittadini della Provincia veneziana potranno andare contro Ca’ Corner. È infatti stata approvata la formazione di una class action cittadina, che potrà rivalersi contro la Provincia.

Vegliando sulla quantità e qualità del lavoro svolto dall’istituzione, i cittadini controlleranno e potranno intervenire se la giunta, presieduta da Francesca Zaccariotto, non farà il suo lavoro.

L’ha reso pubblico la stessa Presidentessa durante dell’illustrazione dell’informativa relativa alla “Presentazione del programma triennale per la trasparenza e l’integrità”, approvata dalla giunta.

Orgogliosa, la Zaccariotto ha affermato: “Siamo tra le poche province a livello nazionale ad aver esteso l’impegno per la trasparenza nei confronti dei cittadini, con un’indicazione precisa degli standard e siamo partiti un anno prima rispetto all’obbligo di legge e oggi la nostra Carta dei Servizi risponde a pieno ai requisiti richiesti dall’Unione europea.”

La Provincia si dichiara quindi prontissima a svolgere il suo lavoro sotto l’occhio attento dei cittadini e a continuare a governare, garantendo trasparenza e servizi in diversi ambiti, con standard minimi di qualità assicurati.

Capacità, controllo e lavoro, che la Zaccariotto vorrebbe venissero presi a modello da altre amministrazioni pubbliche, in particolare per quanto concerne il rapporto bilancio-fornitori pagati. Essi, secondo il principio dettato dalla Provincia virtuosa, ricevono i pagamenti entro e non oltre, la ventina di giorni, un metodo che la Presidentessa vorrebbe applicato in tutta Italia.

Alice Bianco
[03/02/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.