19.9 C
Venezia
sabato 18 Settembre 2021

La protesta dei forconi aumenta: manifestazioni, cariche della polizia e fermati

HomeCronacaLa protesta dei forconi aumenta: manifestazioni, cariche della polizia e fermati

proteste a roma sciopero scontri cariche

Se qualcuno pensava ad una protesta dei forconi blanda e in esaurimento, ha pensato male.
Ieri scene da guerriglia urbana si sono trasferite all’Università La Sapienza. Proprio sotto al Rettorato esplose bombe carta e la polizia ha respinto 300 studenti che assediano l’Aula magna dove è in corso la Conferenza nazionale sulla Green Economy. Esplosioni anche al pianterreno con il fumo che esce dalle finestre.

Un altro punto caldo della protesta ha vissuto minuti di tensione alla stessa ora: alla frontiera di Ventimiglia, i Forconi bloccano il passaggio dei veicoli diretti in Francia e gli agenti sparano lacrimogeni per liberare la strada. Lo stesso accade nel pomeriggio, fino a sera.

Scene di proteste apparentemente diverse, ma che testimoniano un aumento di recrudescenza misurata con la frustazione del popolo inascoltato. Lo Stato se ne accorge, tanto che i servizi segreti lanciano l’allarme: la crisi economica sta favorendo la saldatura di ambienti solo in apparenza distanti: antagonisti, estremisti di destra, anarchici, ultrà e malavita organizzata. Per ora manca una regia unica, ma l’intelligence segue l’evolversi della situazione con la massima attenzione per capire quanto durerà il fronte comune contro lo Stato e le istituzioni e se si compatterà ulteriormente per alzare il livello dello scontro.

La protesta, intanto, cresce. Solo a Roma, si sono contate ben sei manifestazioni. La polizia è dovuta intervenire con le cariche sia alla Sapienza (due agenti feriti e due denunciati) sia, per due volte, a Trastevere, davanti al ministero dell’Istruzione, dove protestavano i lavoratori dei servizi in appalto delle scuole. Iniziative anche della Fiom e dei Movimenti di lotta per la casa.

Cortei sono stati organizzati a Milano, Torino (nove denunciati, sette sono antagonisti), Verona e Firenze. Presidi attivi in Ciociaria e nel barese.

Paolo Pradolin

[13/12/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor