16.3 C
Venezia
martedì 21 Settembre 2021

La polizia rintraccia telefono rubato dall’auto svaligiata. Ce l’aveva un Kossovaro: ‘l’ho trovato’

HomeMestre e terrafermaLa polizia rintraccia telefono rubato dall'auto svaligiata. Ce l'aveva un Kossovaro: 'l'ho trovato'

polizia auto logo

Ieri pomeriggio la pattuglia “Marghera 50” del Commissariato di via Cosenz ha individuato e proceduto al controllo di E.V., Kossovaro di 25 anni residente a Marghera, mentre si trovava in attesa dell’autobus alla fermata sita in via Fratelli Bandiera nei pressi della laterale via Ghega. Il ragazzo, privo di precedenti, si è meravigliato alla domanda dei poliziotti di esibire il telefono cellulare che aveva in uso. Dopo un rapido controllo, quel telefono è stato sequestrato e il Kossovaro accompagnato in ufficio per essere sottoposto a indagine per il reato di ricettazione. Ma per comprendere la attività compiuta dai poliziotti bisogna fare un passo indietro.

Verso la fine della scorsa estate, a Jesolo, una ragazza di Marghera si trovava in compagnia di un’amica con cui stava trascorrendo la serata. Al momento di riprendere la sua auto ha trovato l’amara sorpresa: qualcuno la aveva aperta, danneggiandola, e dal portabagagli aveva rubato la sua borsa, all’interno di cui aveva riposto lo smartphone. Dell’episodio ha in seguito presentato denuncia al Commissariato di Marghera.

Sulla base delle credenziali elettroniche fornite dalla denunciante, il settore investigativo del Commissariato ha attivato la procedura per il rintraccio del telefono rubato tramite il portale I-CLOUD, il quale offre la localizzazione del telefono con un’approssimazione di poche decine di metri. Gli investigatori hanno atteso il momento più opportuno per individuare chi lo avesse in uso.

Bisognava aspettare che, in un certo senso, l’utilizzatore “uscisse allo scoperto”, ossia si trovasse in zone aperte e lontano da contesti affollati o zone densamente abitative. E così è stato: il Kossovaro che aveva l’illecita disponibilità dell’apparecchio è stato rintracciato mentre si trovava lungo una via isolata. Così è stato facile intercettarlo e indagarlo per ricettazione. Lui ha dichiarato di averlo trovato su un autobus e di essersene appropriato.

Il telefono recuperato sarà restituito alla legittima proprietaria appena la A.G. ne disporrà il dissequestro.

Redazione

[26/11/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor