venerdì 21 Gennaio 2022
1 C
Venezia

LA MORTE DI SIMONCELLI | Un anno senza Sic

HomeNotizie SportLA MORTE DI SIMONCELLI | Un anno senza Sic

Un anno senza Sic. Un anno senza quella chioma di capelli rossicci che a malapena entravano dentro il casco di gara e che imperversava sui circuiti della MotoGp. Ci manca Marco Simoncelli, manca a tutto il movimento dei bolidi delle due ruote, ma manca, forse e soprattutto, allo sport, quello pulito, quello sano, quello in cui si lotta, ci si scontra, ci si sfida ma alla fine si è sempre amici.E’ stato fatto tanto perché la memoria e il ricordo di quel ragazzo romagnolo non venisse sbiadita. E il Sic, oggi, è presente più che mai.
E’ sempre nel cuore e sul casco di Valentino Rossi, è sempre ricordato con il numero 58 della sua moto in ogni circuito. A Sepang, nell’ultimo gran premio della MotoGp in tribuna è comparso uno striscione che recitava così: “Scendi Sic che la piada è pronta”. Eccolo il mondo e il popolo che seguiva e tifava per Marco Simoncelli, quello che ama scherzare ma che sa commuoversi, che si mette in gioco e non dimentica, che dà  tutto e va al limite. Come in quel tragico incidente di un anno fa quando la moto numero 58 con Sic in sella è scivolata ed è stata travolta uccidendo il giovane pilota italiano.

Il mondo che ama il Sic è fatto di sportivi che stanno stabilmente sulle prime pagine dei giornali ma soprattutto di tanta gente comune, di ogni parte d’Italia e del mondo, che ha amato il Sic pilota, il Sic ragazzone, il Sic lottatore. E’ il mondo reale, di ogni giorno che non si dimentica di un amico,magari mai conosciuto, ma di cui aveva stima e simpatia.

La pagina Facebook ufficiale di Sic raccoglie oltre un milione di “mi piace”. Bazzecole, potrebbe pensare qualcuno, numeri, ma forse cliccare su quel quadratino è anche un modo che tanti, tantissimi, da tutto il mondo hanno avuto e sfruttato per dire che quel pilota non lo volevano dimenticare e gli manca e gli mancherà  tanto, tantissimo.

Il viaggio nei circuiti senza pit stop e ripartenze continua nel cielo per il Sic. Quel numero 58 non smette di apparire e di ricordare e far ricordare. E, per tutti, è un bell’esercizio di memoria.

Lucio Saro
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[24/10/2012]


titolo: LA MORTE DI SIMONCELLI | Un anno senza Sic
foto: MARCO SIMONCELLI (REPERTORIO)


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Identificata baby gang che terrorizza Venezia e Mestre. Brugnaro: “Abbiamo 27 nomi”

Il sindaco di Venezia conferma quanto era nei dubbi e nei timori della gente comune: sono tanti e due-tre, verosimilmente i "capi", sono molto, molto pericolosi. "Sappiamo chi sono. Abbiamo 27 nomi. Due o tre sono particolarmente pericolosi. Mi auguro che qualcuno...

Mose solo da bloccare, progetto scollegato dalla elementare realtà lagunare

Mose; non solo un progetto da bloccare, ma una riflessione tecnica sulle responsabilità concettuali di una operazione sviluppata da un team di eminenti studiosi, totalmente scollegati dalla elementare realtà lagunare. A chi conosce il fango lagunare,i problemi legati alla corrosione galvanica, all'agressività...

“Non mi hanno fatto entrare all’Ospedale di Venezia per accompagnare mia figlia”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. Buongiorno sono una cittadina italiana. Martedì ho accompagnato mia figlia di 10 anni a fare una visita in ospedale di Venezia ma all' ingresso non mi hanno fatto entrare perché non ho il "Green Pass". Ma secondo voi è possibile lasciare...

Sciopero Comparto Sanità il 30 contro ‘Obbligo Vaccinale’ e ‘Green Pass’

Sciopero dei lavoratori della sanità (pubblico e privato) proclamato da Fed. Autonoma Italiana Lavoratori Sanità (FAILS) e Cobas Nordest.

Venezia da oggi ha il ticket di ingresso. Potrà arrivare a 10 euro

Gli indotti che l'amministrazione potrà incassare riguarderanno verosimilmente i visitatori che arrivano con: grandi navi, autobus gran turismo, lancioni provenienti da altri comuni, treni, auto private, ecc.

“I televirologi che ci avevano promesso l’immunità col vaccino…”. Lettere

Dal mese di dicembre, televirologi, burocratici della sanità pubblica e chi ha fatto del virus misteriosamente arrivato dalla Cina (e mai isolato) una prolifica professione, stanno cadendo come pere dagli alberi. Gli interessati adoratori del Dio vaccino, si accorgono o fingono...

Brugnaro in situazione di conflitto di interessi? Interrogazione al governo

I terreni acquistati da Brugnaro all' "entrata" di Venezia oggetto di un conflitto di interessi? Lo chiede SI con un'Interrogazione, "Secondo un'inchiesta del quotidiano 'Il Domani', la giunta del Comune di Venezia, all'interno del piano per la mobilità sostenibile Venezia 2030, ha...

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

Musei Civici Veneziani, grave attacco a lavoratrici e lavoratori

Nei Musei Civici Veneziani si aggrava l’attacco alle lavoratrici e ai lavoratori dei servizi in appalto, con l’annuncio delle cooperative Coopculture e Socio Culturale della disdetta dei contratti integrativi aziendali. Ancora una volta l'unica strategia che le aziende intendono attuare è quella...

Mauro da Mantova, no vax “untore”, non dà segni di miglioramento

Mauro da Mantova, no vax-"untore", noto per le sue partecipazioni radiofoniche al programma "La Zanzara", ricoverato ormai da 4 giorni in terapia intensiva, non dà segni di miglioramento, le sue condizioni permangono ancora gravissime a causa del Covid. Una decina di giorni...

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...