KATE IN TOPLESS | C'erano altre foto, più osà©, che non son state pubblicate

ultimo aggiornamento: 10/09/2012 ore 22:00

177

ALTRI MEDIA | Chi ha scattato quelle foto, e soprattutto: come si sono permessi di pubblicarle? Mentre la notizia di Kate in topless ha fatto il giro del mondo, la Casa Reale inglese, in maniera molto composta, cercava di capire e di limitare i danni: «Un ingiustificabile turbamento investirebbe la moglie del principe William, Catherine, se il servizio con le sue foto a seno scoperto venisse pubblicato in Italia». Riteniamo, tuttavia, che il danno non cambierebbe molto perchè gli italiani che potevano essere interessati hanno trovato in rete le foto del topless di Kate Middleton.

Si, perchè c'è la possibilità  che ora le foto di Kate in topless vengano pubblicate anche qui da noi: a quanto sembra il settimanale Chi diretto da Alfonso Signorini ed edito da Mondadori andrà  in edicola con un'edizione speciale che mostra William e Kate in diversi momenti e costumi prendere il sole della Provenza.

I FATTI.
Venerdì il settimanale francese Closer, del Gruppo Mondadori, è uscito con le immagini della futura regina d'Inghilterra a seno scoperto, suscitando l'indignazione di Buckingham Palace e del premier David Cameron.
Noblesse obblige, nella guerra mediatica si è avuta la risposta della stampa britannica che ha ripetutamente sottolineato come sia Closer sia Chi facciano parte del gruppo di proprietà  di Silvio Berlusconi. Independent e Daily Mail hanno allora ricordato le foto di Villa Certosa pubblicate nel 2009, con Berlusconi che parlò di «un'inaccettabile violazione della privacy».


Ora la preoccupazione dei reali inglesi sembra che riguardi l'uscita (e la diffusione/tiratura) sul periodico italiano, mentre l'ufficio legale dei principi ereditari del Regno Unito ha già  fatto causa a Closer. Si attendono provvedimenti di urgenza, ma non sarà  possibile ordinare al sito internet di Closer di rimuovere le foto, perchè non le ha mai messe in rete, ne' sarà  possibile ordinare di eliminare tutte le copie del giornale dalle edicole, e sarà  difficilmente percorribile il divieto di pubblicarle sul giornale italiano, visto che si tratta di tutt'altra competenza giurisdizionale.

La linea difensiva del gruppo Mondadori ha la forza della logica: «Sono immagini belle, piacevoli, in nessun modo offensive, che ritraggono una coppia di giovani sposi in vacanza. Nessuna voglia di ferire nessuno, tanto è vero che abbiamo preferito non pubblicare altri scatti più osé che fanno parte dello stesso servizio fotografico, e la vicenda non c'entra niente con il drammatico precedente di Lady Diana, madre di William In quel caso l'interesse dei paparazzi per Lady Diana derivava dai suoi amori più o meno noti. Noi non abbiamo rivelato alcun segreto su alcuna coppia clandestina: non vedo cosa ci sia di scandaloso nelle immagini di William e Kate che prendono il sole».

Laura Beggiora
[redazione@lavocedivenezia.it]

Riproduzione Vietata
[16/09/2012]



titolo: KATE IN TOPLESS | C'erano altre foto, più osé, che non son state pubblicate
foto: COPERTINA DI CLOSER CON KATE A SENO NUDO (repertorio)

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here