COMMENTA QUESTO FATTO
 

Kakà  potrebbe tornare al Milan, in Spagna ne sono sicuri. Da quanto trapela, il giocatore brasiliano è diventato un problema più che una risorsa per il Real Madrid. L'ingaggio, inoltre, di 11 milioni di euro a stagione è sicuramente un problema per il Real che sarebbe risolto “regalando” il giocatore di ritorno al Milan.


Kakà  tornerebbe al Milan per una cifra simbolica, pur di alleggerire le casse di Florentino Perez dell'onorario del giocatore che non ha trovato a Madrid larga applicazione e che ha sofferto di rendimento alterno.

Il quotidiano spagnolo Mundo Deportivo parla di un affare più che possibile (anche se Galliani continua a ripetere che non c'è nessuna possibilità ) tanto che, a Pechino, vi è stata una cena “di affari” tra Galliani (foto) e Perez per discuterne i dettagli. La cosa è fattibile anche perchè Kakà  non gode a Madrid della considerazione massima del tecnico Mourinho.

[08 agosto 2011]

Stefano Gogliardi

calcio notizie precedenti correlate


 
ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000
 

Calcio, Serie A: senza firma della Lega non si gioca e sarà  sciopero
Sciopero dei campi di calcio? La Serie A di calcio potrebbe fermarsi e non giocare. La minaccia arriva dai calciatori italiani capeggiati dai capitani delle squadre di Serie A. Francesco Totti, Alessandro Del Piero e gli altri sono pronti a comandare uno stop agli incontri di campionato.
Il motivo del contendere è l'apposizione della firma sull'accordo collettivo, il contratto di lavoro, insomma. Se non verrà  firmato dalla Lega Calcio la Serie A è pronta a fermarsi.
Il campionato inizierà  il 27 agosto, quindi tempo per una riconciliazione tra le parti ce n'è dunque sarebbe ancora possibile. Al momento, però, i calciatori italiani hanno assunto una posizione rigida e l'atteggiamento del presidente dimissionario della Lega, Beretta, non è elastico.
E' una storia che si trascina da tempo. Beretta, presidente dimissionario non è ancora stato sostituito da qualcuno dei 20 presidenti di “A”, a loro volta divisi su diverse questioni. E' passato un anno di incontri, trattative e minacce, di scioperi revocati, ma non è cambiato nulla.
Ora c'é un'ipotesi di accordo, ma manca la firma della Lega, che però vorrebbe cambiare l'art. 7, quello sugli allenamenti dei fuori rosa.
C'è ancora tempo una ventina di giorni.
[08 agosto 2011]
Gianni Dall'Aglio


Milan batte Inter 2-1, Supercoppa rossonera a Pechino. Sneijder, Ibrahimovic e Boateng
Il Milan batte l' Inter 2-1 a Pechino e si aggiudica la Supercoppa Italiana in una partita vera, di calcio vero, che ha difettato solo nella tenuta atletica dei giocatori, ma è stato un effetto comprensibile visto che la stagione deve ancora cominciare. I gol: 40' Sneijder, 60' Ibrahimovic, 69' Boateng.
All'inizio è l' Inter ad illudere sullo stato di forma. Durante tutto il primo tempo la squadra di Gasperini ha surclassato quella di Allegri per velocità  e tempi di reazione. All'inizio del secondo, quando i nerazzurri (e soprattutto Sneijder) hanno cominciato a calare, si è intuita la verità : come in un incontro di boxe il Milan stava aspettando che l' Inter si stancasse.
I rossoneri, infatti, da quel preciso momento hanno mostrato maggior freschezza atletica e rapidità  rispetto all'avversario già  sulle gambe e il misero 1-0 che Sneijder aveva messo in cascina non è bastato ad arginare le giocate del Milan che sembrava avere una marcia in più sospinta dall'entusiasmo del pubblico.
Il Milan batte l' Inter 2-1 e si aggiudica la Supercoppa a Pechino e comincia con un ko l'avventura di Gian Piero Gasperini che non ha ancora, evidentemente, avuto il tempo di plasmare la squadra, ne' questa ha ancora appreso per bene la lezione. Un po' si è visto anche nei cambi finali, apparsi più come mosse della disperazione alla ricerca di mettere forze fresche, piuttosto che seguenti un filo logico.
Il Milan riesce a giocare tenendo alta la difesa e Allegri si aggiudica il secondo titolo dopo lo scudetto.
[06 agosto 2011]
Sergio Dal Bon

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here