0.2 C
Venezia
martedì 30 Novembre 2021

Italia Costa Rica, può o deve la Nazionale avere paura?

HomeCalcioItalia Costa Rica, può o deve la Nazionale avere paura?
la notizia dopo la pubblicità

Italia Costa Rica

Italia – Costa Rica, con tutta la simpatia e il rispetto per il Costa Rica (3-1 a Cavani e C. all’esordio) può essere un confronto da provocare inquietudine?
L’Italia deve vincere, c’è poco da dire, per poi affrontare l’Uruguay a Natal senza poi subire l’angoscia di dover vincere a tutti i costi.

La Nazionale era arrivata a Mangaratiba accompagnata da molti dubbi: lo stato di forma, il rendimento di Balo, qualche infortunio che non ci voleva, ecc. Ma ora l’esordio vincente con gli inglesi ha alimentato la convinzione popolare che mezzo Mondiale sia già vinto.

Attenzione, però, anche questo è un pericolo.
Italia – Costa Rica sarà affrontata dal gruppo di Prandelli con la massima attenzione, con un gruppo che funziona, come si è visto a Manaus, concentrato per non fare sbagli e sciupare tutto.

Rispetto alla partita con l’Inghilterra, il c.t. rimette Buffon in porta, riporta Chiellini al centro della difesa (con Barzagli, se sta come in queste ultime ore, altrimenti Bonucci), con Abate a destra e Darmian a sinistra e punta su Thiago Motta per Verratti.

Stessi schemi di gioco, lavorare sul possesso palla, sulla gestione del ritmo partita, sulla necessità di affaticare l’avversario, portandolo a un pressing disperato, prima di affondare il colpo. Baricentro medio-basso, per non sprecare inutili energie e non farsi infilare dagli attaccanti costaricensi.

Pirlo al centro avrà più spazio creativo senza Verratti, e Balotellipotrà fare una partita in serenità scoprendo che la difesa avversaria non è irresistibile.

E l’attaccante cosa ne pensa?
Intanto Balo è appena stato incoronato da monsieur Mourinho: «Dio gli ha concesso un dono speciale per fare una carriera non bella, ma bellissima», poi sta riscuotendo la simpatia del grande pubblico del Brasile, e tutti – a cominciare dai ragazzini – impazziscono per lui: “Non mi interessa essere accostato alle grandi star del Mondiale perché alla fine vince la squadra e spero che a vincere sia l’Italia”.

Balotelli parla alla conferenza stampa ufficiale della Fifa, protetto dalla presenza rassicurante di Prandelli. Si capisce che preferisce i rudi contrasti con i difensori piuttosto che parlare con i giornalisti, però i concetti sono chiari: «Il Pallone d’oro è il sogno di bambino, ma un Mondiale vale di più e vale più anche della Champions League».

Italia – Costa Rica è il prossimo atto: forza Mario, forza Azzurri.

Roberto Dal Maschio

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

Venezia affollata: altri 50mila. Ancora trasporti in difficoltà

"Mamma ma Venezia è sempre così affollata...?". La mamma cerca una risposta che abbia una logica, ma la risposta la possiamo dare noi: "Sì tesoro, praticamente sempre e peggiora di sabato e domenica". La scena viene colta andando verso i Gesuiti tra...

“Si parla tanto di spopolamento di Venezia, ma la città perde meno abitanti di prima”. Lettere

In riposta alla lettera: "Le colpe dei veneziani e dei 'venezianassi' ". Vedo, purtroppo, che ancora una volta si punta il dito contro questo mostro delle locazioni turistiche senza mai vedere tutto l’insieme. Chiedo al prof. Mozzatto che faccia meglio i compiti prima...

Il nostro giornale festeggia: oltre 10 milioni di pagine viste

"La Voce di Venezia" a luglio 2014 ha incredibilmente abbattuto il muro delle 10 milioni di pagine viste. Era ormai qualche anno fa: un pugno di ragazzi (in parte di Venezia) usciti dal corso di laurea di "Scienze della Comunicazione"...

Carabinieri chiudono noto bar-ristorante di Venezia

I Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, al termine di accertamenti eseguiti con l’ausilio della Compagnia Carabinieri di Venezia, di tecnici dell’Ufficio Salvaguardia del Provveditorato Provinciale alle Opere Pubbliche per il Veneto e della Polizia Locale, hanno posto sotto sequestro...

Vaporetti Actv Venezia: torna la Linea 2 fino a Lido

Actv implementa più corse: Linea 2 adesso arriva fino a Lido e ci sono corse supplementari 5.1 2 5.2.

Non si è vaccinato: sospeso medico di base di Venezia, Castello

Salvatore Di Prisco, medico di base con ambulatorio a Venezia, nel sestiere di Castello, è stato sospeso dalla professione fino al 31 dicembre dal suo Ordine professionale. Il medico, molto preparato, con 34 anni di anzianità, con specializzazioni in otoiatrica e grande...

Banchi souvenir in Piazza San Marco: più grandi e più ordinati

In arrivo nuove regole per i banchi di souvenir in piazza San Marco: stamani il sopralluogo sul posto  dell'assessore Costalonga. Il Comune è infatti al lavoro per riformare il vecchio regolamento per gli ambulanti del mercato di piazza San Marco, risalente al...

I plateatici dei bar di Venezia tornano al loro posto

I plateatici di Venezia torneranno al loro posto originale il 31/12/21 "rientrando" dalle espansioni concesse per compensare il lockdown.

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali i rimedi? L’importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013

Quando il sindacato «vende» il lavoratore in sede di conciliazione. Quali sono i rimedi? L'importanza della sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 24024/2013