martedì 25 Gennaio 2022
7.8 C
Venezia

INTROMETTITORI TRONCHETTO | Procura chiede nuovo processo

HomeVenezia cittàINTROMETTITORI TRONCHETTO | Procura chiede nuovo processo

VENEZIA | Decisione a sorpresa da parte della Procura Generale di Venezia sul processo che ha portato alla condanna di 16 intromettitori abusivi che gestivano il flusso dei turisti al Tronchetto e a Piazzale Roma.
Il sostituto procuratore generale Giuseppe Rosin ha presentato ricorso in Cassazione che richiede l’annullamento della sentenza della Corte d‘Appello che aveva visto confermare la sentenza di primo grado con la condanna a vario titolo 16 imputati.
La Procura Generale, quindi, seppur per motivazioni diverse farà  il gioco della difesa chiedendo l’annullamento delle condanne e un nuovo processo.La Corte d’Appello, presieduta da Daniela Perdibon aveva dichiarato come accertate, sia al Tronchetto che a piazzale Roma, «una pluralità  di minacce e violenze» commesse a vario titolo dai 16 imputati al fine di realizzare illecita concorrenza. Reato grave che, pur non connotato da modalità  mafiose (a differenza di quanto aveva stabilito il Tribunale per gli episodi di piazzale Roma) secondo i giudici d’appello va considerato come abituale. E, in quanto tale, comporta tempi di prescrizione molto più lunghi e, grazie alla decorrenza illustrata nelle motivazioni del provvedimento, non prevede che le pene siano coperte da indulto.

Ciò significa che, se la sentenza dovesse diventare definitiva, molti degli imputati finirebbero in carcere per scontare pene piuttosto pesanti, comprese tra i 3 e i 4 anni e 2 mesi.
Ora, invece, la richiesta della Procura Generale che parla di erronea applicazione della legge penale e contraddittorietà  della motivazione.

L’ultima parola spetta, a questo punto, alla Cassazione che deciderà  se per molti degli intromettitori si spalancheranno le porte del carcere o se si dovrà  ricelebrare un processo a loro carico, ma con presupposti ben diversi.

Lucio Saro
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[04/11/2012]


titolo: INTROMETTITORI TRONCHETTO | Procura chiede nuovo processo
foto: AULA TRIBUNALE (REPERTORIO)


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

“Nessun veneziano che conosco tornerebbe a vivere a Venezia”. Lettere

In risposta alla lettera “Venezia è ingorda di denaro. Sarebbe l’ora di un progetto sostenibile”. Mi si spezza il cuore ogni volta che vado a Venezia. La mia città dove sono nata e cresciuta e che amo profondamente. Vivo in terraferma da...

Deve andare a lavorare, entra in pontile dall’uscita causa turisti: pontoniera la fa multare

Una brutta multa e un brutto gesto. Una multa salata ad inizio settimana, come buongiorno. E la rabbia per una multa di 67 euro per essere entrata dalla parte dell’uscita del pontile della linea 1 sul piazzale di Santa Lucia. E’ vero,...

Donna morta dopo 4 vaccini, figli: “A noi chiesto niente”, l’ospedale: “C’è il consenso informato”

La signora aveva fatto un ictus a marzo, dopo la prima coppia di vaccini. Ne avrebbe poi ricevuto altri due secondo la denuncia dei figli.

Venezia? Città invivibile per tutti. Lettere

In risposta a: “L’esodo da Venezia c’è ma è voluto e alcune categorie sono privilegiate”. La città è invivibile per tutti. Molti anziani non possono più muoversi di casa poiché quasi tutti gli appartamenti a Venezia non sono dotati di ascensore, c’è il...

“Se John Malkovich non può entrare in albergo senza Pass, com’è entrato in Italia?”. Lettere

Buongiorno ho letto la notizia, oramai su tutti i quotidiani, in merito al blocco dell'ospitalità a Malkovich perché sprovvisto di green pass; ineccepibile e coraggioso comportamento della direzione ma mi chiedo come è entrato in Italia?? Sicuramente con un aereo...

Accattoni e abusivi molesti, ora basta: denuncio chi non fa nulla

Ennesimo caso di accattonaggio molesto accorso tra campo san Cassian e Rialto ad opera di clandestini o rifugiati che vengono lasciati liberi di circolare pur essendo ospitati nelle cooperative e nei centri di accoglienza coi noti sussidi pagati dai contribuenti. E'...

Porto off-shore: tempi lunghi e incertezza sulla crocieristica

Le 11 proposte per il concorso di idee del porto Off-shore di Venezia arrivate all’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico Settentrionale sono state accolte con ottimismo. C’è chi ha letto in questa nutrita partecipazione un inaspettato interesse per Venezia ma in...

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".

No Vax passano alle minacce: lettera con proiettile a dottoressa di Padova

No Vax passano alle minacce: l'immunologa Viola a Padova finisce sotto scorta a causa di una lettera con proiettile. C'è grande riserbo dagli inquirenti ma si è saputo che la lettera di minacce No vax conteneva un proiettile ed è stata...

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

Rottweiler entra nel ristorante e sbrana barboncino che stava sotto il tavolo della padrona

Scena drammatica ad Abano. Improvvisamente uno dei rottweiler della proprietaria del locale entra nella pizzeria dove ci sono i clienti che stanno mangiando e azzanna un cagnolino di piccola taglia che se ne stava accovacciato sui piedi della padrona. Ed è...