23.1 C
Venezia
sabato 19 Giugno 2021

Incidenti e violenze hanno guastato la festa della Lega a Venezia

HomeVenezia cittàIncidenti e violenze hanno guastato la festa della Lega a Venezia

 

[14/09] Venezia graziata da una giornata soleggiata di fine estate ha accolto ieri l'annuale manifestazione di orgoglio padano organizzata dalla Lega nord. Simpatizzanti e iscritti al movimento politico hanno dato vita a una pacifica invasione di festaioli supporters del carroccio.
Purtroppo però anche gravi episodi di violenza hanno partecipato a questa soleggiata domenica settembrina.

I disordini sono cominciati verso le nove della mattina. Una ventina di attivisti del Presidio "No Dal Molin" sono stati bloccati nelle immediate vicinanze del Campanile di San Marco. Intenzione dei gruppo era introdursi nel campanile per srotolare dalla cima alcuni striscioni. Sette attivisti, inoltre, avevano addosso l'imbragatura per potersi calare dal campanile.

 

Numerosi fumogeni e tre striscioni, in uno dei quali la testa del leone alato che compare nella bandiera di San Marco era sostituita da quella di Marcos, son stati requisiti dalle forze dell'ordine.I coinvolti sono stati accompagnati in Questura per essere identificati. Un'altra dozzina, invece, di esponenti "No Dal Molin" sono stati invece identificati e rilasciati.

il gruppo di no global (che alla fine contava oltre 100 persone) ha raggiunto il Ponte di Rialto, dove è avvenuto uno scontro verbale con alcuni simpatizzanti della Lega. I due gruppi sono stati immediatamente divisi dalla Polizia particolarmente presente ed attenta.
 
Un altro grave episodio si e' consumato verso le 11.30. Da un diverbio sono partite una serie di  offese ai danni di un cameriere di origine straniera, che, come al solito, illustrava per strada lasagne e spaghetti del ristorante.
Sembrava che la cosa fosse finita con offese e con cori razzisti, invece dopo alcuni minuti un gruppo che vestiva indumenti con simboli verdi urlando è entrato dalla porta di servizio del ristorante, che si trova nei pressi dell'ex cinema Ritz, armato di spranghe e ha devastato completamente il locale.

"Tavoli rovesciati e interni distrutti, poi,  non contenti della devastazione, hanno raggiunto  Il malcapitato cameriere e si sono avventati su di lui colpendolo ripetutamente con rabbia" racconta ancora sconvolto M.C., un esercente della zona "Ho visto Il cameriere in un bagno di sangue, poi sono arrivati gli infermieri del 118 e la polizia" continua ancora esterrefatto.

Episodi di ordinaria follia in una giornata che avrebbe dovuto essere di festa, all'insegna di una violenza che non rappresenta mai una fede politica, ma solo ed esclusivamente la brutalita' umana.

Andrea Di Centa

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor