24.9 C
Venezia
martedì 27 Luglio 2021

Incidente mortale sulla A4, tre morti carbonizzati

HomeNotizie VenetoIncidente mortale sulla A4, tre morti carbonizzati

incidente morti carbonizzati

Terrificante il bilancio dell’incidente avvenuto nella tarda serata di ieri sull’autostrada A4. Lo scontro ha visto protagoniste un’auto, un furgone ed un tir; i passeggeri della vettura sono morti carbonizzati, in seguito all’incendio dell’automobile.

L’incidente è avvenuto intorno alle 3 del mattino, nel tratto autostradale tra i caselli di Grisignano di Zocco e Padova Ovest, nel territorio del Comune di Villafranca Padovana, all’altezza dell’area di servizio Limenella.

Le dinamiche dell’incidente non sono ancora chiare, ma purtroppo, nello scontro, tre dei quattro passeggeri della vettura, probabilmente rumeni, sono morti carbonizzati a causa dell’incendio dell’auto. Il quarto si è salvato per miracolo, sbalzato fuori e piombato sulla carreggiata; ora si trova in gravi condizioni all’Ospedale di Padova.

Secondo alcune testimonianze, l’auto su cui viaggiavano i tre morti, si sarebbe incastrata sotto il tir e si sarebbe così incendiata. Dietro ad essa, una seconda auto, che si è ribaltata, senza però ferire o peggio, le persone a bordo.

Prima che arrivassero sul posto i medici del Suem e le forze dell’ordine, il conducente del tir ha soccorso l’unico rimasto vivo. Arrivati gli operatori sanitari, l’uomo è stato trasportato d’urgenza al nosocomio padovano.

Sono immediatamente intervenuti anche i Vigili del Fuoco di Vicenza e Padova, oltre che la Polstrada di Padova, che ha effettuato i rilievi del caso.

Fino a poche ore fa, il tratto autostradale compreso tra i caselli di Grisignano di Zocco e Padova Ovest, non era percorribile, ora però, è ritornato tutto alla normalità. Tra Vicenza Est e Grisignano comunque, si sono registrati tre chilometri di coda.

Sara Prian

[08/05/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.