29.8 C
Venezia
sabato 31 Luglio 2021

Il prefetto di Venezia: “Solo feste e sagre paesane in piena sicurezza”

HomeNotizie VenetoIl prefetto di Venezia: "Solo feste e sagre paesane in piena sicurezza"

domenico cuttaia prefetto venezia

Il Prefetto di Venezia Domenico Cuttaia, a pochi giorni dalla tragedia di Refrontolo, ha richiamato oggi l’attenzione dei sindaci sulla delicatezza delle scelte in occasione dello svolgimento di manifestazioni, feste e sagre paesane.

“Vi è la necessità che sia adottata ogni misura ritenuta idonea a prevenire rischi per l’incolumità pubblica, anche a seguito di improvvisi e imprevedibili episodi meteorologici di una certa consistenza che potrebbero accadere repentinamente” comunica il prefetto.

Nel testo della circolare si attira l’attenzione sul fatto che già nella fase di organizzazione di questi momenti di ritrovo “vengano prescelti luoghi che non presentino controindicazioni sotto l’aspetto dei rischi che potrebbero essere stati individuati nel territorio dalla pianificazione comunale di protezione civile”.

La nota raccomanda sempre l’attenzione ad accertare “la stabilità e il corretto montaggio dei palchi e delle attrezzature” assicurando “l’esistenza di agevoli vie di fuga per le persone, eliminando il pericolo di ostacoli al deflusso degli spettatori e all’accesso di eventuali mezzi di soccorso, che potrebbero essere costituiti dai parcheggi disordinati di autoveicoli di qualsiasi tipo e volume”.

Redazione

[06/08/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.