mercoledì 19 Gennaio 2022
4.3 C
Venezia

IL NUOVO GOVERNO | Ecco il governo Letta, tutti i nomi

HomeNotizie NazionaliIL NUOVO GOVERNO | Ecco il governo Letta, tutti i nomi

NOTIZIE ITALIANE | L’Italia finalmente ha un Governo. Enrico Letta, presidente incaricato da Giorgio Napolitano, è riuscito nell’impresa in cui aveva fallito Bersani e poco dopo le 17 è uscito dalla stanza privata del Presidente della Repubblica al Quirinale per annunciare la lista dei nuovi ministri che comporranno il suo Governo. Otto le donne, un record, ma anche un notevole ringiovanimento e in alcuni casi inedito criterio di scelta tra le varie competenze. Al Pdl la vicepresidenza con Angelino Alfano a cui va anche il ministero degli Interni.
«E sobria la soddisfazione che provo per la squadra che siamo riusciti a comporre – ha detto il presidente del Consiglio incaricato Enrico Letta – Vorrei diregrazie alla disponibilità  e alle competenze delle persone scelte che si sono messe al servizio del Paese. Provo grande soddisfazione per il record di presenza femminile. E per il ringiovanimento complessivo della compagine di Governo».

Ecco i nomi e gli incarichi dei ministri che fanno parte del Governo guidato dal presidente del Consiglio Enrico Letta.

Interni e Vicepremier- Angelino Alfano

Difesa – Mario Mauro

Esteri – Emma Bonino

Giustizia – Anna Maria Cancellieri

Economia – Fabrizio Saccomanni

Riforme istituzionali – Gaetano Quagliariello

Sviluppo – Flavio Zanonato

Infrastrutture – Maurizio Lupi

Poliche Agricole – Nunzia Di Girolamo

Istruzione, Università  e ricerca- Maria Chiara Carrozza

Salute – Beatrice Lorenzin

Lavoro e Politiche sociali – Enrico Giovannini

Ambiente – Andrea Orlando

Beni culturali e Turismo- Massimo Brai

Coesione territoriale – Carlo Trigilia

Politiche comunitarie – Anna Maria Bernini

Affari regionali, sport e turismo – Graziano Delrio

Pari opportunità , sport, politiche giovanili – Iosefa Idem

Rapporti con il Parlamento – Dario Franceschini

Integrazione – Cecile Kyenge

Pubblica Amministrazione- Giampiero D'Alia

Raffaele Rosa
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[27/04/2013]


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Venezia salva la motonave “Concordia”, non sarà smantellata

A Venezia nuova vita per la motonave Concordia. Il Consiglio di Amministrazione di Actv S.p.A. ha deliberato di non procedere alla demolizione della motonave Concordia, ormai fuori servizio dalla fine del 2010 ed attualmente classificata come "galleggiante". La decisione è stata presa a...

“Studenti con le gonne: i soliti per rappresentare un mondo alla rovescia”. Lettere

Gli studenti maschi del liceo classico Zucchi di Monza hanno indossato la gonna durante le lezioni per protestare contro il sessimo. A Parte il fatto che per rappresentare il sesso femminile avrebbero dovuto indossare dei maschilissimi jeans, il grottesco e ridicolo gesto...

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...

Accattoni e abusivi molesti, ora basta: denuncio chi non fa nulla

Ennesimo caso di accattonaggio molesto accorso tra campo san Cassian e Rialto ad opera di clandestini o rifugiati che vengono lasciati liberi di circolare pur essendo ospitati nelle cooperative e nei centri di accoglienza coi noti sussidi pagati dai contribuenti. E'...

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

Cognato circuisce ragazzina di 12 anni con regali e ne approfitta sessualmente, Tribunale di Venezia: niente patteggiamento

Ha abusato sessualmente di una ragazzina di 12 anni. Il responsabile è il cognato che di anni ne aveva ben più di trenta. Ne ha abusato ripetutamente ammaliandola con regali e regalini per confonderla. Finché la scuola si è accorta che...

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia. 82 anni, dopo avere preso la pillolina blu ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie. Ma la donna, sua coetanea, ha avuto paura "dell'impeto" ed ha chiamato la polizia.  E' inutile descrivere...

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

Corre per prendere il battello: infarto a bordo, non c’è niente da fare

Corre per prendere il battello, poi per l'imperscrutabile evolversi di quell'equilibrio precario che è lo stato di salute di ognuno, ha un attacco e, purtroppo, muore. Luciano Molin, 67 anni, è deceduto ieri a bordo di un battello dell'Actv. Attorno alle 15 l'uomo,...

Venezia da oggi ha il ticket di ingresso. Potrà arrivare a 10 euro

Gli indotti che l'amministrazione potrà incassare riguarderanno verosimilmente i visitatori che arrivano con: grandi navi, autobus gran turismo, lancioni provenienti da altri comuni, treni, auto private, ecc.