8.4 C
Venezia
mercoledì 01 Dicembre 2021

Il giallo della donna nuda trovata morta in acqua a Lido: più omicidio che suicidio

HomeLido di VeneziaIl giallo della donna nuda trovata morta in acqua a Lido: più omicidio che suicidio
la notizia dopo la pubblicità

via loredan lido canale donna nuda morta in acqua

Procedono le indagini a Lido per il caso della giovane donna nuda trovata morta in acqua. Dopo accertamenti più approfonditi sarebbe ora possibile dichiarare che la vittima si trovava in acqua da non più di 24 ore.
Inoltre, dettaglio determinante per le indagini, non è morta per annegamento, la qual cosa sta a significare che non respirava quando è entrata in acqua, forse perchè già morta. Gettata in acqua perchè morta improvvisamente, dunque?

Il mistero della donna trovata senza vita in un canale in via Loredan al Lido va ricostruito un pezzettino alla volta, come in un puzzle.
Intanto, l’autopsia effettuata ieri sembra allontanare ulteriormente l’ipotesi del suicidio, e questo tiene aperta anche la porta del delitto.

L’esame autoptico, disposto dal pm Giovanni Zorzi, ha confermato l’assenza di lesioni esterne: nessuna ferita al corpo o alla testa. Ci sarà bisogno di qualche giorno, poi si avranno a disposizione anche i referti degli esami tossicologici, per capire se la donna possa aver assunto alcol o droghe. Si potranno trarre importanti indicazioni, inoltre, se si possa essere trattato di un’overdose o di un avvelenamento.

Delle indagini si stanno occupando gli agenti del commissariato San Marco di Venezia e della squadra mobile. Un altro tassello da scoprire è l’identità della ragazza, di un’età apparente tra i 25 e i 35 anni, alta un metro e sessantacinque, di carnagione chiara e dai lunghi capelli castani. Difficile trovare riscontri anche dalle impronte digitali, perchè bisognerebbe che la ragazza fosse stata inserita nel database perchè in qualche modo schedata, e difficile perchè la permanenza in acqua ha rovinato la possibilità di rilevare impronte nette.

Paolo Pradolin

[30/01/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia. 82 anni, dopo avere preso la pillolina blu ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie. Ma la donna, sua coetanea, ha avuto paura "dell'impeto" ed ha chiamato la polizia.  E' inutile descrivere...

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...

Amira Willighagen: il video della bambina di 9 anni che fa sbiancare i giudici di Holland got talent

Amira Willighagen è una bambina olandese assolutamente normale, se non fosse per il fatto che ha un dono eccezionale, e il video qui sotto lo sta a dimostrare. Per lei si sono scomodati i più famori critici internazionali, e c'è chi addirittura...

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

Mestre, palpano il sedere alla moglie. Marito li redarguisce e viene picchiato anche se ha la figlia in braccio

Il padre di famiglia ha rinunciato a fare denuncia temendo che, a causa delle leggi attuali, i balordi sarebbero tornati presto in strada e avrebbero potuto decidere di andarlo a cercare per vendicarsi

Malattia durante le ferie del lavoratore dipendente. Che fare?

Innanzitutto, ringrazio la Voce di Venezia per avermi concesso questa rubrica in materia di diritto del lavoro. Sovente i media menzionano parole come TFR, licenziamento per giusta causa, parasubordinazione, contratti collettivi e infinite altre, dando per scontato il loro significato. In realtà,...

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

Brugnaro in situazione di conflitto di interessi? Interrogazione al governo

I terreni acquistati da Brugnaro all' "entrata" di Venezia oggetto di un conflitto di interessi? Lo chiede SI con un'Interrogazione, "Secondo un'inchiesta del quotidiano 'Il Domani', la giunta del Comune di Venezia, all'interno del piano per la mobilità sostenibile Venezia 2030, ha...

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia. 82 anni, dopo avere preso la pillolina blu ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie. Ma la donna, sua coetanea, ha avuto paura "dell'impeto" ed ha chiamato la polizia.  E' inutile descrivere...

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...

“Vi invidio colleghi sospesi, passerete Natale a casa”: la lettera di una dottoressa in prima linea. Di Andreina Corso

Lettera di una dottoressa che combatte il Covid in prima linea ai colleghi sospesi: "Passerete Natale con i cari e poi tornerete al lavoro"