7 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Il Brasile si salva ai rigori, Julio Cesar eroe ma il Cile meritava di più

HomeCalcioIl Brasile si salva ai rigori, Julio Cesar eroe ma il Cile meritava di più
la notizia dopo la pubblicità

brasile si salva rigori julio cesar para rigori

Alla fine c’è gente che piange, negli spalti come in campo. Neymar a centrocampo e Julio Cesar davanti alle telecamere, è gioia e tensione assieme che comincia ad evaporare.
Il Brasile si salva ai rigori ma ha rischiato seriamente di uscire dal ‘suo’ mondiale. Se vuole davvero vincerlo dovrà ora far vedere quel salto di qualità che è mancato fino ad oggi.

Il Brasile si salva ai rigori a Belo Horizonte, consegnando alla storia un Cile (e un Brasile) che avebbero fatto parlare di loro per anni, per ragioni opposte. Invece a passare dopo i rigori è stata la squadra di casa, che lo meritava meno del Cile, ma aveva tra i pali un Julio Cesar che l’ha salvata parando i tiri al dischetto di Pinilla e Sanchez (proprio lui, fino a quel momento in migliore in campo) e ha visto finire sul palo il penalty decisivo, di quello Jara.

Che il Cile fosse in serata magica lo si era capito al 120′, quando Pinilla faceva gelare duecento milioni di brasiliani con uno splendido tiro che andava a ‘stamparsi’ sulla traversa. Se fosse entrata oggi si scriverebbe un’altra storia.
Era il segnale che la dea fortuna aveva deciso da che parte stare, ha indossato un vestito gialloverde, forse anche un po’ per la stizza verso una squadra che alla fine dei tempi regolamentari, e all’inizio dei supplementari, era stata padrona del campo e aveva avuto il torto di non spingere a fondo.

Si va alla soluzione estrema: la sorte punisce Jara e fa piangere di gioia il fenomenale Julio Cesar. Brasile batte Cile 4 a 3, 3 a 2 nella sola lotteria finale, le emozioni non sono comunque mancate.
Venerdì prossimo il Brasile se la vedrà contro la Colombia, che ha battuto 2-0 anche l’Uruguay.

Il Brasile si salva ai rigori, quindi, ma come spesso nella vita, è stata questione di centimetri.

Roberto Dal Maschio

[29/06/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da visita da parte dei miei nuovi compagni e compagne di classe è stato questo: -“Da dove ti vien,...

Cinema Santa Margherita: avevamo i pantaloni corti

La Venezia che era. Quella in cui siamo nati e cresciuti. Per molti l'unica vera, intesa come città. La foto risale agli anni 50-60. A quei tempi la città era ricca di sale cinematografiche che attiravano sempre un grande pubblico soprattutto nei...

Salvate Venezia: i vip contro lo sfruttamento selvaggio che uccide la città

Sotto la spinta di Venetian Heritage, benemerita associazione già intervenuta tante volte generosamente per aiutare la salvaguardia, Mick Jagger, Francis Ford Coppola, James Ivory, Wes Anderson, Tilda Swinton, il direttore del Guggenheim Museum Richard Armstrong, l'artista Anish Kapoor scrivono a politici e amministratori.
spot

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia. 82 anni, dopo avere preso la pillolina blu ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie. Ma la donna, sua coetanea, ha avuto paura "dell'impeto" ed ha chiamato la polizia.  E' inutile descrivere...

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

Operatori sanitari non vaccinati in Veneto: sono oltre 2.000 ed ora rischiano

Rieccola la Commissione di valutazione che sempre apre la porta e l’ascolto alle ragioni (e ai torti) dei conflitti. Ritorna il problema di chi ancora non si è vaccinato, o non si può o vuole vaccinare, o ha paura, o ha bisogno...
Advertisements

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

Lettera ai veneziani: Non vedete lo scempio in cui state riducendo la vostra città?

Accludo una fotografia emblematica del disastro che state combinando nella vostra città (Venezia, ndr). A un primo esame si potrebbe pensare che si tratta della foto di qualche bazar in Medio Oriente o un mercatino in centro America o Africa, invece corrisponde...

Incontro cittadino sui plateatici: i tavolini di Venezia al posto originale il 31/12

A fine anno scadono le concessioni che hanno consentito di moltiplicare i plateatici a Venezia, lo ha garantito l'Assessore