IL 5 PER 1000 ALLA VOCE DI VENEZIA

ultimo aggiornamento: 07/04/2013 ore 05:55

112


LEGGI PER FAVORE
:

La Voce di Venezia è una testata giornalistica che non gode di alcun tipo di finanziamento pubblico.
La nostra sopravvivenza dipende non solo dalla grande passione di chi questa testata l’ha fondata e messa in rete e continua a lavorarci ogni giorno, ma anche da qualche piccolo contributo che consenta di alleggerire le grandi spese che ci sono per il Servizio e per la sua qualità .

Non siamo a chiedere denaro, non l'abbiamo mai fatto, figurarsi ora con la crisi, ma comunque come associazione “no profit” siamo costretti a contare anche sull’aiuto di ognuno di voi lettori.
Ci basta la vostra decisione, che spesso non viene presa più per indecisione, pigrizia e anche perchè “non si sapeva”, sulla destinazione del 5xmille della vostra dichiarazione dei redditi.

Il 5×1000 è un semplice gesto da segnalare al Caf o al commercialista di riferimento, in cui si indica la propria scelta nel devolvere il proprio 5 x 1000 alla associazione Voce di Venezia. Chi lo potrà  fare e inviterà  altri a farlo deve sapere fin da subito che non lo fa per riempire le tasche di qualcuno, ma solo per poter continuare a garantire il servizio di informazione che noi offriamo e voi utilizzate da sette anni.

Il 5 x MILLE , così come previsto dalla Legge Italiana, è il sostegno al volontariato e alle organizzazioni non lucrative di utilità  sociale che si decide di dare con la dichiarazione dei redditi. Non costa nulla, è gratuito, e non incide sulle altre scelte di donare alla vostra Chiesa. Il Cinque per mille è proprio un'altra cosa che 'La Voce di Venezia' vi chiede sulla base e nel rispetto della Legge come da D.Lgs.n.460/1997.

Facendo questo piccolo sforzo probabilmente noi non rischiamo di “sparire” dal panorama dell'informazione, e voi non perderete questo punto di riferimento di informazione libera e gratuita.

Come destinare il proprio 5 per mille

Il contribuente può destinare la quota del 5 per Mille della sua imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef), firmando in uno dei cinque appositi riquadri che figurano sui modelli di dichiarazione (Modello Unico PF, Modello 730, ovvero apposita scheda allegata al CUD per tutti coloro che sono dispensati dall’obbligo di presentare la dichiarazione).

È consentita una sola scelta di destinazione.

Ti chiediamo insomma semplicemente di scrivere il codice fiscale che vedi qui sotto. Grazie.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here