COMMENTA QUESTO FATTO
 

CALCIO – MILAN | I 'mal di pancia' per non aver vinto niente, i 'mal di pancia' di Allegri (veri o presunti) per il comportamente di Ibra che non le manda mai a dire, neanche al mister (soprattutto davanti a tutti), ed ora le operazioni di calciomercato per voler trattenere Thiago Silva che comporterebbero certamente il risparmio di un ingaggio di 12 milioni di euro a stagione di Ibra. E lui, cosa dice?

Ibrahimovic se ne va, anzi no, resta: il ping pong durerà  a lungo, mentre Ibra ha scelto Twitter per dire il suo pensiero: «Un sacco di gente si prende la briga di parlare al posto mio affermando cose che non ho detto. Se vado vado, se sto sto e questo è chiaro».
Capito?

Un po' poco in verità , ma di sicuro ai suoi oltre 50.000 followers ha voluto dire che non gli sta bene che siano cominciate le operazioni per tenerlo o per piazzarlo come figurina-di-scambio alle sue spalle.

Di certo il suo faraonico (di questi tempi) contratto diventa sacrificabile per poter trattenere a Milano Thiago Silva, il fuoriclasse della difesa che ha già  sentito le sirene del Barcellona e del Manchester City. Ma Thiago, per bocca del suo procuratore, preferirebbe restare.

Quindi, trovandosi alle strette: se il Milan dovesse rinunciare per esigenze di bilancio la scelta è già  fatta : sarà  l'attaccante svedese a doversene andare, perchè è vero che segna valanghe di gol, ma è anche vero che il Milan non pensa di cambiare allenatore ora e Allegri avrebbe posto un simpatico: “O via lui, o via io”, secondo fonti parlamentari che la società  ha smentito.

Se invece l'episodio, che sarebbe accaduto durante una cena in cui Galliani ed Allegri si sono sforzati di convincere il presidente Berlusconi che Ibrahimovic ha un comportamento che delegittima il mister replicandogli faccia a faccia davanti a tutti, la scelta è fatta.

Unico neo: un attaccante con un ingaggio così (e forse un carattere così) non è facile da piazzare.

Roberto D.M.
[redazione@lavocedivenezia.it]

Riproduzione Vietata
[23/05/2012]


articolo: IBRAHIMOVIC SE NE VA / Anzi no, resta

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here