10.1 C
Venezia
domenica 28 Novembre 2021

I secessionisti si preparavano ad azioni violente secondo le accuse, c’era un nuovo tanko

HomeCronacaI secessionisti si preparavano ad azioni violente secondo le accuse, c'era un nuovo tanko
la notizia dopo la pubblicità

secessionisti il sequestro del nuovo tanko

Questa volta sarebbe stato «un disegno eversivo molto più ampio. Erano pronti alla rivolta popolare armata» da mettere in campo con «un’iniziativa eclatante» nel periodo delle prossime elezioni europee, altro che occupazione pacifica del campanile di San Marco.

I secessionisti, secondo gli inquirenti, si stavano preparando all’attacco all’unità dello Stato o a rendere più difficile la sua reazione contro la proclamata indipendenza del Lombardo-Veneto.

Per raggiungere l’obiettivo secessionista, stavolta, sarebbero ricorsi all’uso della violenza. Le armi leggere avrebbero arrivate intrecciando una serie di rapporti con la criminalità albanese. In un capannone a Casale di Scodosia (chiamato «Arsenale») in provincia di Padova, invece, se ne stava parcheggiato un carro armato artigianale, detto Tanko, ricavato da una pala cingolata poi blindata e dotata di una bocca di fuoco: alcuni membri dell’organizzazione avevano già provato a sparare a salve.

Dopo mesi di indagini, è scattato all’alba il blitz dei carabinieri del Ros, coordinato dalla procura di Brescia, che ha portato all’emissione di 22 ordinanze di custodia cautelare in carcere e due ai domiciliari (51 in tutto gli indagati e 33 le perquisizioni tra Veneto, Lombardia, Toscana, Piemonte e Sardegna) per associazione con finalità di terrorismo ed eversione dell’ordine democratico, e fabbricazione e detenzione di armi da guerra. Tra gli indagati c’è anche, con un ruolo marginale, un poliziotto in servizio a Padova.

Nel mirino degli inquirenti i membri dell’associazione «Alleanza», costituita il 26 maggio del 2012 durante una riunione in un ristorante di Erbusco, in provincia di Brescia, alla quale parteciparono rappresentanti di Brescia Patria, di Veneto Stato, del movimento indipendentista sardo Disubbidientzia (in Sardegna è stato arrestato Felice Pani) e alcune figure storiche dei Serenissimi, come Flavio Contin e Luigi Faccia, che parteciparono al blitz in piazza San Marco del ‘97. In manette sono finiti anche militanti veneti tra le file del movimento indipendentista, tra cui l’ex parlamentare e fondatore della Liga Veneta Franco Rocchetta e il leader dei Forconi Lucio Chiavegato. Custodia cautelare anche per Roberto Bernardelli, ex assessore a Milano ed ex parlamentare del Carroccio, da tempo fuoriuscito dal partito, oggi imprenditore alberghiero.

Caustico il segretario del Carroccio Matteo Salvini — «Lo stato libera mafiosi e clandestini e processa le idee. Siamo alla follia».

Redazione

[03/04/2014]

Riproduzione vietata

(foto: il momento del sequestro del nuovo tanko)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...

“Anziani trattati come mentecatti all’aeroporto di Tessera”. Lettere

Buonasera, la presente per segnalare un fatto increscioso e poco carino accaduto ai miei genitori di 74 anni con una patologia grave di diabete che lo ha portato alla cecità di un occhio e a mia madre di 68 anni anche...

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

Venezia, come si aggirano i divieti. Anziani che fingono stretching, passeggiate di coppia, di gruppo, ecc

Un normale pomeriggio veneziano primaverile, come se il coronavirus non esistesse. È questa la situazione di venerdì 10 aprile incontrata scendendo a piedi da Sant'Elena dove il parco è ancora quasi normalmente frequentato anche da bimbi con genitori. In via Garibaldi,...

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...

Marinaio ‘sprezzante’, alterco in motoscafo Actv

E' ormai un quarto alle 8 e alla fermata di San Pietro di Castello non si vede ancora all'orizzonte il motoscafo Actv con direzione Fondamente Nove, quello che porta i dipendenti dell'Ospedale Civile a lavorare (7,39 sul tabellone). "Passano altri cinque, dieci,...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

19enne di Pianiga trovato morto a Padova. La disperazione della famiglia. Di Andreina Corso

Un ragazzo muore a 19 anni a Padova, all’interno di un capannone abbandonato poco distante dal Parco delle Mura, frequentato da chi si trova a vivere in strada, a cercare riparo e rifugio per la notte che sembra coprire con una...

“Alcune malattie non hanno cure dopo 40 anni, il vaccino lo hanno fatto in pochi mesi: è un miracolo”. Lettere

E' convinzione che i miracoli siano spettanza religiosa: falso! Nell'ultimo anno e mezzo è accaduto un miracolo "laico" che ha dell'incredibile. Dopo 40 anni di ricerca, nessun vaccino contro l'HIV; nessun vaccino perpetuo contro la banale influenza; nessun trattamento farmaceutico valido...

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.