20.4 C
Venezia
domenica 26 Settembre 2021

Hunger Games, la ragazza di fuoco infiamma schermo e pubblico. Di Alice Bianco

HomeFilm: anteprime e gossip di Alice BiancoHunger Games, la ragazza di fuoco infiamma schermo e pubblico. Di Alice Bianco

hunger games la ragazza di fuoco

Uscito in sordina, il primo capitolo della nuova saga amata dai teenager, ma seguita un po’ da tutti, Hunger Games, approda finalmente sugli schermi italiani e dopo il successo dell’anteprima romana, il secondo capitolo si preannuncia come uno dei film che probabilmente sbancherà il botteghino. Il merito di questo successo cinematografico e letterario va riconosciuto alla narrazione, ricca di sentimentalismo ed azione, ma anche al cast, in particolar modo ai due protagonisti Jennifer Lawrence (Katniss Everdeen) e Josh Hutcherson (Peeta Mellark).

Katniss e Peeta si preparano al Tour della Vittoria essendo i vincitori degli ultimi Hunger Games. Prima della partenza per il tour, che toccherà i dodici distretti di Panem, il Presidente Snow (Donald Sutherland), costringe Katniss a far finta di amare Peeta, perchè la gente è affezionata a loro. Katniss nonostante voglia ribellarsi a Snow, è costretta a subire il suo ricatto. Nel frattempo la voglia di ribellione da parte della popolazione aumenta, Snow decide allora di indire i 75° Hunger Games e dà l’incarico a Plutarch Heavensbee (Philip Seymour Hoffman), di organizzare un’edizione straordinaria dei giochi (Edizione della Memoria) in cui concorreranno alcuni dei vincitori delle edizioni precedenti, tra questi anche Katniss e Peeta. Stabilite le alleanze e i nemici, i due ragazzi faranno di tutto per sopravvivere.

Il secondo capitolo della trilogia riprende il filo del discorso là dov’era terminato il film precedente, mettendo ancora una volta al centro della narrazione la società, quella che ama lo spettacolo e le emozioni costruite a tavolino, il tema della sopravvivenza e del sacrificio.

Ciò che prende più piede è invece l’idea di ribellione, appena accennata nel precedente capitolo, con il simbolo delle tre dita alzate e ancor di più con quello della spilla della ghiandaia imitatrice, per sfociare qui in un piano ben congegnato da parte di insospettabili oppositori. Al centro però rimangono la neo coppia vincitrice Katniss-Peeta.

Katniss è il simbolo e l’eroina di questa rivoluzione, l’unica capace di sovvertire il potere dittatoriale del presidente Snow, Peeta è la sua spalla destra, compagno, amico e sostenitore: i due sono la speranza fatta persona, la realtà in opposizione alla falsità di Capitol City.

Il reality show però continua. Il presidente Snow, “impaurito” da ciò che è Katniss per il popolo, utilizza gli Hunger Games come scusa perfetta per dimostrare chi comanda: organizza un’edizione speciale, con concorrenti tutti gli ex vincitori. Ecco quindi che con l’entrata in scena delle fasi preparatorie ai giochi e la sfida vera e propria, il film inizia ad entusiasmare per davvero.

Favolosi gli abiti dei partecipanti, in particolare quelli di Katniss, mirabili le idee scenografiche e fedeltà quasi totale al secondo capitolo scritto da Suzanne Collins. Il successo di questa pellicola infatti, è proprio da ricercarsi, oltre che nelle ottime interpretazioni dei protagonisti, soprattutto nella sceneggiatura, che nonostante alcuni tagli e accelerazioni, in alcuni punti forzate, è riuscita a non distanziarsi troppo dalla storia raccontata nel libro.

Una trasposizione cinematografica degna di nota quella di Hunger Games – La ragazza di fuoco, che sebbene presenti una prima parte più sentimentale, riflessiva e statica, si farà perdonare entrando nel vivo dell’avventura e dell’azione proprio con l’inizio degli Hunger Games, riuscendo ad infiammare gli animi di adolescenti e adulti.

Alice Bianco

[26/11/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor