Hellas Verona vede la vittoria dopo una battaglia di 90 minuti con il Palermo

ultimo aggiornamento: 16/09/2014 ore 06:08

134

Vazquez 6.5, Dybala 6.5 palermo

Hellas Verona e Mandorlini, una squadra mai doma. Iachini prova a sparigliare le carte, inserisce una punta, Belotti, accanto a Dybala lasciando Vazquez alle loro spalle ma indebolendo la fascia centrale con l’uscita di Bolzoni.
Mandorlini, di contro, non tradisce il suo credo: 4-3-3.

Il Palermo ha avuto a lungo in mano il pallino del gioco ma saranno i veneti a trovare la rete dei tre punti. Un gol merito dei piedi buoni di Tachtsidis capace di offrire una palla al bacio per Gomez, con la complicità di un’azione viziata da un evidente pasticcio difensivo tra Pisano e Sorrentino.

Il Verona non è ancora il gruppo dello scorso anno. La squadra mostra un volto diverso e probabilmente sta aspettando la crescita di Nico Lopez, entrato ieri nella ripresa e di Saviola, mentre si sente enormemente l’assenza di un giocatore come Iturbe in grado di spezzare con una sola accelerazione la difesa avversaria.
Lo spirito, invece, sempre indomito, è quello classico di sempre.

Il Palermo esce sconfitto, ma non demerita affatto. La coppia d’attacco tutta argentina
Vazquez-Dybala ha qualita’ da vendere. La prova ne è che il Verona soffre la velocita’ di Dybala, ma soprattutto e’ in crisi nella lettura della posizione di Vazquez che si muove tra le linee e non da’ punti di riferimento alla retroguardia scaligera.
Il Palermo va in vantaggio con merito, poi soffre la fisicita’ dei padroni di casa.

Verona batte Palermo 2-1 (1-1).
Hellas Verona (4-3-3): Rafael 6.5, Martic 6, Marquez 6,
Moras 6.5, Agostini 6, Obbadi 6, Tachtsidis 6.5, Hallfredsson 6
(31’st Campanharo sv), Lazaros 5 (20’st Lopez 6), Toni 6.5,
Gomez 6 (35’st Marques sv). (22 Benussi, 2 Rodriguez, 5
Sorensen, 7 Saviola, 11 Jankovic, 23 Ionita, 27 Valoti, 28
Brivio, 99 Nenè). All: Mandorlini 6.
Palermo (3-5-2): Sorrentino 6, Andelkovic 6, Terzi 6.5,
Feddal 6 (41’st Makienok sv), Pisano 5.5 (41’st Ngoyi sv),
Bolzoni 6 (25’st Belotti 6), Rigoni 6, Barreto 6, Daprelà 5.5,
Vazquez 6.5, Dybala 6.5. (1 Ujkani, 68 Fulignati, 2 Vitiello, 7
Lazaar, 10 Joao Silva, 18 Chochev, 21 Quaison, 22 Bamba, 89
Morganella). Allenatore: Iachini 6.
Arbitro: Rocchi di Firenze 6.
Ammoniti: Daprela’, Feddal, Agostini, Hallfredsson e Marquez per gioco falloso. Obbadi per comportamento non regolamentare
– 18′ pt: Vantaggio del Palermo. Vazquez inizia l’azione da sinistra smistando poi sulla destra per Pisano. Traversone basso, tocco di Bolzoni, respinta corta di Rafael e facile
tap-in vincente di Vazquez.
– 40′ pt: pareggia il Verona. Andelkovic trattiene Toni, per Rocchi e’ rigore che lo stesso attaccante gialloblu trasforma spiazzando l’estremo rosanero.
– 32 ‘st: Verona in vantaggio. Ottima verticalizzazione di Tachtsidis per Gomez, Pisano e Sorrentino si scontrano e sulla carambola tra Gomez e lo stesso Pisano da terra la palla carambola in rete.

Mattia Cagalli

16/09/2014

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here