27.3 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

Guido Cazzavillan trovato morto. 51 anni, professore a Cà Foscari

HomeNotizie Venezia e MestreGuido Cazzavillan trovato morto. 51 anni, professore a Cà Foscari

Guido Cazzavillan trovato morto

Il direttore del dipartimento di Economia a Cà Foscari è mancato improvvisamente. Guido Cazzavillan trovato morto è una tragedia che coglie di sorpresa tutti, a partire dai suoi famigliari.

A fare la scoperta nelle prime ore del pomeriggio di ieri sono stati proprio i parenti. E’ stato fatto un estremo tentativo chiamando il 118 e ai carabinieri di Venezia che sono arrivati sul posto in pochi minuti, ma è stato inutile. Il professore potrebbe essere morto qualche giorno prima.

L’ipotesi per il momento è quella di un arresto cardiaco, di un malore improvviso, ma solo nella mattinata di oggi il pm di turno, Roberto Terzo, sulla base del rapporto dei carabinieri deciderà se disporre o meno l’autopsia.

Guido Cazzavillan trovato morto risulta un fulmine a ciel sereno anche per tutti coloro che lo frequentavano perchè non risulterebbe aver sofferto di patologie gravi.

Il professore si era preso qualche giorno di pausa per scrivere gli ultimi punti del programma e presentarsi per entrare in corsa al rettorato di Cà Foscari.

Guido Cazzavillan era un cafoscarino doc. Si era laureato proprio a Venezia con il massimo dei voti negli anni Ottanta, discutendo la tesi con il professor Ignazio Musu, che l’aveva congedato con una lunga lode al suo lavoro.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.