26.4 C
Venezia
venerdì 30 Luglio 2021

Grandi Navi a Venezia, Orsoni scrive a Renzi

HomeMestre e terrafermaGrandi Navi a Venezia, Orsoni scrive a Renzi

grandi navi a venezia

Da diversi giorni si aspettavano misure drastiche da parte dell’amministrazione comunale perché si procedesse in maniera più spedita riguardo al problema Grandi Navi, ad oggi, il sindaco Giorgio Orsoni ha deciso di scrivere una lettera e chiedere al premier Renzi un incontro, per discutere sull’urgente situazione.

Pare quindi essere questa la mossa tanto attesa da parte del primo cittadino veneziano, che durante l’incontro con il Presidente del Consiglio, che spera possa avvenire al più presto, si presume possa evidenziare in particolare l’opzione ‘’trasferimento della Marattima’’, la richiesta di una convocazione del Comitatone e farà presente come debba essere il Comune ad occuparsi delle competenze sulla navigazione e la ‘’proprietà’’ delle acque lagunari.

Nel frattempo, oggi nei locali universitari di San Sebastiano a Venezia (ore 17:30) vi sarà un’assemblea pubblica sull’argomento, in particolare con lo slogan ‘’Fermare il Contorta con ogni mezzo’’.

Il dibattito sarà presentato da Carlo Giacomin, urbanista e professore dello Iuav Venezia, che concentrerà la sua attenzione sul decreto Clini-Passera del 2012, sottolineando come non vi sia nessun obbligo di ‘’mantenimento delle Grandi Navi in Marittima’’, bensì solamente ‘’si deve garantire la raggiungibilità via mare di Venezia’’, preoccupandosi però di salvaguardare la città e la laguna.

In questi giorni intanto, Orsoni ha ripresentato un’altra opzione, oltre alla già discussa Porto Marghera: il canale Vittorio Emanuele, passaggio che diventerebbe obbligatorio per far arrivare e far partire i colossi del mare, dall’attuale Marittima.

Redazione

[23/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.